Cerca

Penelope

Com'è innamorato il marito della Raggi

Virginia assolta e lui attacca la stampa

10 Novembre 2018

0
Principe consorte

Un'immagine della Raggi felice e del marito

Tante coppie vip scoppiano, tutti a lasciarsi su Instagram, loro si sono riuniti. Strategia politica o vero ritorno di fiamma? Di sicuro, Andrea Severini, marito della sindaca di Roma Virginia Raggi, non ha mai smesso, neppure quando erano "separati" di fare sentire la sua vicinanza alla moglie. Post feroci contro la stampa, lettere d'amore alla prima cittadina, difesa strenua della sua donna quando qualche articolista calcava troppo la mano: a Severini, evidentemente, andava stretto il ruolo di principe consorte che deve rimanere in silenzio e non infilarsi nelle vicende capitoline. Per un po' l'ha fatto, alla fine ha esternato. Come ieri: post contro i giornalisti "avvoltoi" che assediavano il palazzo di giustizia nel giorno della sentenza. Lui, ovviamente, era in aula a sostenere Virginia in posizione molto diversa rispetto al 2016 quando la signora si è insediata in Campidoglio e lui se ne stava quasi nascosto nelle ultime file dell'aula Giulio Cesare a godersi la scena orgoglioso e anche consapevole che per la mamma di suo figlio sarebbero arrivati momenti durissimi. E chissà cosa ha pensato, il regista radiofonico che ha fatto muovere i primi passi alla Raggi nel Movimento Cinquestelle borgata di Ottavia, quando è venuta fuori la storia delle polizze di Salvatore Romeo intestate alla moglie, e le voci, i pettegolezzi, il raggio magico con i fedelissimi Marra e Frongia troppo vicini alla sindaca da causare una serie di tensioni non solo tra i grillini, ma soprattutto in famiglia. Da aprile, però, sembra tutto cambiato. Tra Andrea e Virginia è riscoppiato l'amore e i momenti brutti sono passati. La coppia è tornata a sorridere, a farsi vedere insieme nelle occasioni speciali, che fosse il mercato della Coldiretti o la kermesse pentastellata: loro due e il cane, come due sposi qualunque, la burrasca alle spalle. Come ieri. Con lui che ritwitta e condivide il post di lei e scrive a caratteri cubitali: "La verità trionfa da sola, la menzogna ha sempre bisogno di complici". Ma neanche una parola sulle pecche di una città invasa dai rifiuti e intasata dalle buche e dalla cattiva amministrazione. Sì, deve essere proprio molto innamorato Andrea, marito di Virginia Raggi.           

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Brunella Bolloli

Brunella Bolloli

Alessandrina, vivo a Roma dal 2002. Ho cominciato a scrivere a 15 anni su giornali della mia città e, insieme a un gruppo di compagni di liceo, mi dilettavo di mondo giovanile alla radio. Dopo l'università tra Milano e la Francia e un master in Scienze Internazionali, sono capitata a Libero che aveva un anno di vita e cercava giovani un po' pazzi che volessero diventare giornalisti veri. Era il periodo del G8 di Genova, delle Torri Gemelle, della morte di Montanelli: tantissimo lavoro, ma senza fatica perché quando c'è la passione c'è tutto. Volevo fare l'inviata di Esteri, ma a Roma ho scoperto la cronaca cittadina, poi, soprattutto, la politica. Sul blog di Liberoquotidiano.it parlo delle donne di oggi, senza filtri.

media