Cerca

Basta aspettare

App anti-stalker, come ci aiuta lo smartphone per tenere alla larga i malati di mente

3 Maggio 2018

1
App anti-stalker, come ci aiuta lo smartphone per tenere alla larga i malati di mente

Nella vita reale uno come Salvatore di Nuovo cinema paradiso sarebbe già in galera per stalking. Nel capolavoro di Tornatore, Salvo si apposta sotto la finestra di Elena come il soldato della favola che, innamorato perso, la aspettò per 99 giorni sotto pioggia, neve e vento. Peccato però che il mondo sia anche pieno di malati di mente, uomini (e donne) a rischio ossessione capaci di rovinare la vita altrui con appostamenti, pedinamenti e raffiche di messaggi e chiamate.

Le cronache sono fin troppo ricche di esempi nati in questo modo e finiti malissimo. Eppure il rischio è di cadere nell'idea che "tanto a me non capiterà mai", sperando che le cose nel vostro caso siano diverse. Tutelarsi resta sempre un’opzione da valutare, a partire per esempio da una visita al commissariato di polizia o alla caserma dei carabinieri più vicina. Se proprio non ve la sentite di denunciare, fate una segnalazione, spiegate almeno quel che vi preoccupa, perché in fondo qualcosa la temete e negarvelo non vi aiuta.

Se siete stati costretti a modificare il vostro modo di vivere quotidiano, limitandolo nella libertà di movimento e di comunicazione con gli altri, se avete solo vagamente il timore che fuori di casa qualcuno, conoscendo vostre abitudini e luoghi di frequentazione, possa minacciare la vostra incolumità, dovreste smettere di sottovalutare chi già sapete che va tenuto alla larga. E alla larga ci deve andare lui/lei, non voi.

Lo smartphone può essere un valido aiuto grazie ad alcune app disponibili sia per Android che per iOs.

Stalking buster
Permette di chiamare immediatamente un numero di emergenza o inviare un sms con la posizione esatta in cui ci si trova. La chiamata al 112 è già presente come impostazione base. Andando nel menu a sinistra (quelle tre linee orizzontali), è possibile inserire il numero del servizio anti-stalking 1522 (attivo 24 ore su 24, gestito dalla Polizia e in grado di mettervi in contatto con la questura più vicina e darvi assistenza) e quello al quale vogliamo far arrivare l’sms.

Where are U
È l'app ufficiale del 112 per ogni tipo di emergenza. Permette anche l'invio della posizione, ma questo specifico servizio è attivo per ora in Lombardia, Liguria, Friuli Venezia Giulia, provincia di Trento, Bolzano, provincia di Roma, Catania, Caltagirone, Enna, Messina, Siracusa e Ragusa.

Whooming
Identifica le chiamate anonime e nella versione a pagamento permette anche la registrazione delle conversazioni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eleonora4198@virgilio.it

    eleonora4198

    23 Ottobre 2018 - 09:09

    lei mi sembra una persona itelligente anche quando scrive di chiamare il 1522. io sono molto pratica daa temo remoto , uso mezzi efficaci e cazzotti spaccanasi da quandomi difendevo ragazzina contro omacci di 25 anni . ha mai chiamato il 1522 ? aspetti e speri che passi qualcuno con la pistola in pugno . buona giornata , dimenticavo vado per gli 80 anni . auguri a lei

    Report

    Rispondi

Giovanni Ruggiero

Giovanni Ruggiero

Giovanni Ruggiero è redattore di liberoquotidiano.it. Nato nel 1983, si interessa di tecnologia e innovazione e ne parla soprattutto a chi lo chiama quando gli si impalla il computer. Scrive di umanità varia e digitale, di sharing economy, di app che svoltano la giornata, di futuro. È su Twitter come @juan_r. Su Facebook c'è addirittura una pagina.

media