Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Congressi e sfiducia per Canton, Maroni può brindare

I problemi della Lega

  • a
  • a
  • a

Congressi provinciali entro tre mesi. Obiettivo: eleggere i delegati che voteranno i nuovi segretari nazionali di Piemonte, Lombardia e Veneto. I dirigenti regionali dovranno essere individuati prima di giugno. E' quanto ha stabilito il consiglio federale della Lega, convocato immediatamente dopo la manifestazione di Milano. Acque agitate in quel di Varese, perché è già pronta la mozione di sfiducia per il leader locale Maurilio Canton, imposto dal Senatur in persona nel recente – e tesissimo – congresso provinciale. Con la scelta di rinnovare la classe dirigente, Roberto Maroni incassa una seconda vittoria dopo la sostituzione del capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni con il trevigiano Giampaolo Dozzo. Il cambio sarà ufficializzato dai deputati in settimana. Anche dal punto di vista politico, però, l'ex ministro dell'Interno può dirsi soddisfatto. L'ultimatum di Bossi a Berlusconi, “molla Monti oppure facciamo cadere la Lombardia”, mostra un Carroccio meno accondiscendente nei confronti del Pdl così come chiesto da Bobo. Resta da capire se il Senatur, oltre ad abbaiare, questa volta è disposto a mordere.

Dai blog