Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Confessione in tv per suor Daniela Rosati

L'ex di Galliani folgorata da Santa Brigida. Prima di lei, Lola Falana e Claudia Koll

  • a
  • a
  • a

Dalla salute del corpo alla salute dell'anima. L'ultimo "vip" folgorato sulla via del Signore è l'esperta di benessere Daniela Rosati, conduttrice della striscia mattutina su Raiuno per essere più sani e più belli (per dirla alla Lambertucci), ora sospesa. Ma la signora Rosati è nota, soprattutto, per essere stata la moglie di Adriano Galliani, vicepresidente del Milan. Una vita sotto i riflettori, due matrimoni alle spalle, nessuno dei quali in Chiesa, quattro gravidanze non portate a termine e un ottimo rapporto con i figli dei suoi consorti. Buddista in gioventù, da qualche anno, complice alcuni accadimenti particolari della sua vita, è diventata una cattolica fervente. Tutti i giorni a messa, confessione una volta a settimana. Fino alla suprema chiamata: non per una nuova miracolosa ricetta anti-invecchiamento da commentare in tv, ma perché , ha spiegato lei stessa in tv, con insolito look biondo platino, da Paola Perego. Da ieri Daniela Rosati è ufficialmente nella congregazione delle Suore Oblate dello Santo Spirito. Suora laica e senza voti, tuttavia sottoposta alle regole della congregazione. La neoreligiosa, che ha già raccontato della sua conversione a varie riviste, ha detto che forse tutto ha avuto origine da quando, nata prematura, ha rischiato di morire strozzandosi con il cordone ombelicale dopo avere bevuto il liquido amniotico. E Galliani cosa dice? , ha risposto lei intervistata da Isabella Mayer. . Esame di coscienza. Rosati nell'ordine delle brigidine e prima di lei altri personaggi del mondo dello spettacolo hanno mollato cinema e tv per ritirarsi in preghiera. Conversione sentita quella di Paolo Brosio, che sulla storia ha scritto anche un libro. Clamorosa redenzione per Claudia Koll, star delle pellicole di Tinto Brass affascinato   dal suo fondoschiena e, ancora prima, fece scalpore la scelta radicale di Lola Falana. Soubrette cubana famosissima negli anni '60, soprannominata la Venere nera per il corpo mozzafiato, nel 1987, dopo avere scoperto di essere malata di sclerosi multipla, va in pellegrinaggio a Medjugorje e si fa suora. Senza sbandierarlo alla tv.      

Dai blog