Cerca

Rivelazioni

Salvador Dalì, Amanda Lear: "Era impotente, non aveva una vita sessuale"

27 Giugno 2017

1

La magistratura spagnola ha ordinato la riesumazione della salma di Salvador Dali, a 28 anni dalla morte dell'artista, per stabilire se sia o meno il padre biologico di una donna catalana, Pilar Abel, che ha presentato una richiesta di riconoscimento in Tribunale.

Cosa molto difficile visto che come riporta Libero, la sua musa e storica modella Amanda Lear, sostiene che "Dalí non aveva relazione sessuale alcuna perché era impotente. Diceva che i geni non devono riprodursi". Con la moglie Gala "viveva un amore cerebrale. Senza di lei, era perduto. E lei accettava tutto di lui". Secondo Ian Gibson, biografo dell'artista, tutta la vita sessuale di Dalí fu di tipo onanistico: "Gancía Lorca fu per Dalí il grande amore che non poté essere perché Dalí la cosa che temeva di più era essere omosessuale, anche se in realtà era omosessuale più che ogni altra cosa", "Gala fu la persona che gli permise di andare per la vita come se fosse eterosessuale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    27 Giugno 2017 - 13:44

    Mi pare che dalì ebbe un figlio a 36 anni, lo ordinò dalla cicogna?

    Report

    Rispondi

Tragedia umana e politica a Bologna, quanti sono in piazza a sentire Luigi Di Maio: sconcerto

Luigi Di Maio
Sardine, in manifestazione a Modena sono quattro gatti. Matteo Salvini li prende in giro: "Non spingete"
Vito Crimi capo M5s dopo Di Maio: "Ha studiato per anni, amico dei magistrati". Il reggente frega tutti?

media