Cerca

L'editoriale

Caro Renzi, aveva ragione Cottarelli

5 Agosto 2014

4

Ci sono voluti un pochi giorni per capire chi avesse ragione tra Carlo Cottarelli e Matteo Renzi. Il dubbio che il commissario alla spending review avesse esagerato nel descrivere lo stato di salute dei conti pubblici è stato dissipato ieri da due notizie. La prima è la marcia indietro del governo sul prepensionamento di 4 mila insegnanti e sul tetto dell'età pensionabile per i primari, ossia sull'emendamento che proprio Cottarelli aveva dichiarato senza alcuna copertura, sostenendo che fosse stato finanziato con un generico quanto inesistente taglio di prossime spese. La precedente settimana, quando il Parlamento aveva votato il provvedimento, il ministro della Pubblica amministrazione era stato zitto, lasciando intendere di essere favorevole alla misura. Ma poi, vista la denuncia del super commissario il quale ha di fatto dato le dimissioni beccandosi pure un poco gratificante saluto dal premier, ecco la retromarcia di Palazzo Chigi e di Marianna Madia. Segno evidente che le critiche era fondate, altrimenti il presidente del consiglio avrebbe tirato dritto. E allo stesso tempo prova concreta che la spending review è diventata la madre di tutte le spese, in quanto annunciando futuri tagli si dà via libera a costi immediati che prossimamente graveranno sullo stato di salute (...)

Continua a leggere l'editoriale di Maurizio Belpietro
sull'edizione digitale di Libero

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franco.valter

    07 Agosto 2014 - 23:11

    si decidano di ordinare alle banche di finanziare le pmi e le famiglie e non comperare solamente i titoli di stato; possibile che che non si possa tagliare alcuna spesa ,dopo la consulenza di tre esperti di spending rewiev? ovviamente prevale la ferrea intesa di mantenere inalterati i proprii interessi a discapito di quelli nazionali oppure non sanno fare i conti cosidetti della "serva".

    Report

    Rispondi

  • 226186

    06 Agosto 2014 - 22:10

    Certo che aveva ragione Cottarelli. E' stato Renzi che ha detto "faremo anche senza di lui". Ma l'economia non perdona. Quanto dobbiamo subire ancora questi disastrati politicanti completamente fuori dalla realtà??

    Report

    Rispondi

media