Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

'La Notte Bianca' di Petralia Sottana, premiati Aurelio Grimaldi e altri registi e attori

default_image

  • a
  • a
  • a

Palermo, 9 ago. (Adnkronos) - “Ho avuto il privilegio di essere stato il primo a fare un film su Piersanti Mattarella, 40 anni dopo la sua uccisione. Mi sembrava impossibile che nessuno ci avesse pensato prima. Poi, vedendo tutti gli ostacoli che ho dovuto superare ho capito che non era molto semplice”. Così, il regista Aurelio Grimaldi ritirando, ieri sera, il Premio ‘Fotogrammi di Pietra' alla Notte Bianca del Cinema di Petralia Sottana (Palermo), condotta dalla giornalista Adnkronos Elvira Terranova. Una manifestazione organizzata dal Comune di Petralia Sottana (Palermo) e da Mario Li Puma di Grifeoeventi nel corso della quale sono stati premiati anche altri autori, registi, attori.

Tra cui David Coco, che nel film ‘Il delitto Mattarella' ha interpretato il ruolo dell'ex presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, ucciso a Palermo il 6 gennaio 1980. “Interpretare Mattarella è stato importante, mi sono sentito un grande senso di responsabilità. Mattarella era un uomo di grande caratura morale e politica, un politico esemplare. Il dovere interpretare una persona realmente esistita ti da sempre qualche responsabilità in più". Per Coco, che ha interpretato numerosi ruoli, tra cui quello di Leoluca Bagarella ne 'Il Cacciatore' "Il momento più toccante è stata la scena dell'uccisione di Piersanti Mattarella - dice - Era come guardare una scena già vissuta soprattutto di persone di una certa età. È stata la scena più toccante. Ogni scena che abbiamo girato raccontava uno step del percorso di Mattarella”.

Tra gli altri premiati c'era anche Salvatore Cascio, oggi quarantenne, che 32 anni fu tra i protagonisti del film Oscar ‘Nuovo cinema paradiso' di Giuseppe Tornatore. Da tempo Cascio ha abbandonato il cinema per gravi problemi di salute. “ma adesso sto bene- dice dal palco-Dico a tutti che nella vita si possono affrontare le prove e chiedere aiuto quando si ha bisogno. Poi ha fiuto ricordare Fabrizio Frizzi: “è stata una persona dolcissima e lo ricordo con commozione e affetto”.

Dai blog