Cerca
Logo
Cerca
+

Calcio: Gravina e Raggi a Corviale, 'modello da esportare nel resto d'Italia'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 23 feb. - (Adnkronos) - Il calcio come straordinario fattore di socialità e di integrazione: il progetto ‘Calciosociale' rappresenta un modello da esportare in tutta Italia. In una delle periferie della Capitale, a Corviale, con l'aiuto concreto di diverse istituzioni, su una proprietà dell'Ater è nato un percorso di formazione innovativo che si fonda sul principio ‘trasformare i campi di calcio in palestre di vita'.

A Corviale scendono in campo i valori e le buone azioni: rispetto, responsabilità, pari opportunità, comunicazione, ascolto, valorizzazione delle differenze, senso civico, cooperazione e uguaglianza. È quanto hanno ribadito la sindaca di Roma Virginia Raggi e il presidente della Figc Gabriele Gravina, che oggi hanno confermato il massimo sostegno al progetto di Massimo Vallati, presidente di Calciosociale, recandosi personalmente dove sorgerà il nuovo campo di calcio a 11.

La Figc è stata una dei primi sostenitori per la realizzazione del campo in erba artificiale e attraverso il Settore Giovanile e Scolastico sta anche sviluppando un protocollo ad hoc per esportare il ‘modello Corviale' in altre realtà del Paese. Quartieri difficili, dove il gioco del calcio può essere strumento di coesione e sviluppo sociale. Gli obiettivi sono: inserire la metodologia di Calciosociale nelle Scuole Calcio Figc, creando un nuovo riconoscimento per le società che aderiscono alla proposta; far diventare il ‘Campo dei Miracoli', sede nazionale di Calciosociale a Roma, un centro di formazione stabile in collaborazione con la Federcalcio.

Dai blog