Cerca
Logo
Cerca
+

Nigeria: jihadisti contro base Onu a Diwka, 15 morti in tentato rapimento

default_image

  • a
  • a
  • a

Lagos, 2 mar. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) - I miliziani jihadisti dello Stato islamico nell'Africa occidentale (Iswa) hanno attaccato la località nigeriana di Diwka e una base dell'Onu con decine di operatori umanitari. Fonti della sicurezza citate dal quotidiano locale Daily post, riferiscono che gli aggressori hanno fatto irruzione ieri sera nella sede delle Nazioni Unite. Al momento non vi sono indicazioni su possibili vittime.

Secondo il portale HumAngle, gli operatori umanitari si trovano intrappolati negli scontri fra gli jihadisti dell'Iswap, un gruppo che si è staccato da Boko Haram, e le forze militari, sostenute dall'aviazione. E' la terza volta dall'inizio dell'anno che l'Iswap attacca Diwka, città dello stato nord orientale di Borno, dove l'Onu sta portando avanti un programma a sostegno degli sfollati interni.

L'attacco di ieri sera giunge dopo una recente visita del governatore di Borno, Babagana Zulum, per supervisionare la distribuzione di aiuti umanitari alle famiglie in questa città a 90 chilometri da Maiduguri, capoluogo dello stato. A Diwka si trova anche la base militare di Super camp 9, dalla quale è partita la settimana scorsa l'offensiva con la quale è stato ripreso il controllo l'area di Matte, ad una ventina di chilometri di distanza, precedentemente caduta in mano ai jihadisti. Intanto almeno 15 persone sono morte e diverse altre sono rimaste ferite in un attacco avvenuto ieri nello stato nigeriano nord orientale di Sokoto. A quanto riferisce la Bbc, uomini armati hanno aperto il fuoco contro un gruppo di persone che cercava di impedire il sequestro di un imprenditore.

Dai blog