Cerca
Logo
Cerca
+

Sinergie pubblico-privato per favorire processi di rigenerazione urbana

default_image

  • a
  • a
  • a

(Brescia, 05/03/2021) - Secondo uno studio del Cresme, la provincia di Brescia è la quinta area demografica ed economica d'Italia (base dati 2019). Il comparto delle costruzioni e il settore immobiliare contribuiscono insieme a definire questo rimarchevole traguardo, favorendo il sistema produttivo locale e l'occupazione, alimentati in questo frangente anche dalle opportunità offerte dal Superbonus 110% e dagli altri incentivi edilizi.

Emerge in tale contesto un progetto di cooperazione tra espressioni pubbliche e private che, seguendo le linee europee per uno sviluppo sostenibile, sottolinea l'apporto della filiera delle costruzioni nell'ammodernamento del patrimonio immobiliare italiano e degli spazi urbani, strutturando percorsi di rigenerazione nel rispetto delle buone pratiche che regolamentano il settore. L'iniziativa, che prende il nome di Campus Edilizia Brescia, riunisce realtà del mondo associativo, accademico, istituzionale, professionale e imprenditoriale, per promuovere un costruito di qualità, capace di attrarre finanziatori italiani e stranieri.

Una regia per lo sviluppo della provincia bresciana

Al tavolo operativo di Campus Edilizia Brescia siedono: Ance Brescia, Cassa edile Brescia, Eseb (che coniuga le funzioni del Comitato paritetico territoriale di Brescia e provincia e della Scuola edile bresciana), Ordine degli Ingegneri di Brescia, Ordine degli Architetti di Brescia, Collegio Geometri di Brescia, Comune di Brescia, Università degli Studi di Brescia, Confindustria Brescia, A2A e Redo Sgr. Il progetto beneficia del patrocinio della Camera di Commercio di Brescia ed è stato sviluppato in sinergia con

Il lavoro svolto dal tavolo tecnico parte da un'approfondita analisi della provincia bresciana, considerata nelle sue diverse vocazioni: sociale, economica e ambientale. A seguito di un attento studio, che conta sull'apporto professionale del Cresme, il Campus individua nodi strategici di sviluppo sulla base degli aspetti emersi da un'analisi Swot, valuta le risorse disponibili a livello pubblico e privato e suggerisce percorsi operativi mirati di medio-lungo termine.

Il prossimo step: rinnovare il quadrante sud-ovest della città

Online con il nuovo sito web

L'invito a strutturare analoghi modelli di cooperazione a livello nazionale

Contando sull'apporto tecnico-professionale degli attori territoriali che animano la filiera delle costruzioni e che condividono una visione strategica di sviluppo locale, il Campus è sintesi di sinergie scese in campo per dare le migliori risposte a esigenze attuali, favorendo innovazione, riqualificazione dell'esistente, economia circolare, sostenibilità, efficientamento energetico, sicurezza sul posto di lavoro, formazione e legalità. Un esempio di cooperazione che può essere emulato anche in altre province italiane per consolidare percorsi di rigenerazione urbana che partano da scelte pianificate insieme, con la partecipazione attiva delle realtà pubbliche e private che muovono la filiera delle costruzioni.

Per maggiori informazioni sul progetto Campus Edilizia Brescia è possibile contattare l'ufficio stampa Baffelli Communication all'indirizzo e-mail

Dai blog