Cerca
Logo
Cerca
+

Infortuni: Conte, 'morte Luana non lasci indifferenti, è ora di fare di più'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - Sulla sicurezza sul lavoro "è il momento di fare di più": "non può essere un diritto di pochi". Lo scrive su Facebook l'ex premier Giuseppe Conte, intervenendo sulla tragica scomparsa di Luana D'Orazio, "una giovane mamma", vittima di "un evento tragico che non può lasciarci indifferenti. Luana non c'è più. La sua giovane vita si è spezzata. Non ci sono più i suoi sogni, la sua intraprendenza. Non c'è più quella giovane donna che, come tanti altri suoi coetanei, era determinata a crescere suo figlio superando le fatiche quotidiane, gli ostacoli della vita, grandi e piccoli".

"Questa tragedia - rimarca il leader in pectore del M5S - quando ancora risuonano gli echi della festa del Primo Maggio. Tra le proposte che ho avanzato in occasione della festa del lavoro vi è anche il progetto di riscrivere lo Statuto dei lavoratori, che risale al 1970. Quel testo storico va aggiornato in modo da rafforzare le garanzie dei lavoratori, le condizioni di sicurezza sul lavoro, il catalogo dei loro diritti rispetto alle insidie delle nuove tecnologie digitali. Dobbiamo rivendicare la piena affermazione del diritto al lavoro, ma anche del diritto al tempo libero, del diritto a espletare le prestazioni in ambienti sicuri e confortevoli, la possibilità di godere di un aggiornamento professionale continuo. Non bastano le rituali condanne e le ricorrenti folate di sdegno per quelle che ormai correntemente chiamiamo 'morti bianche'. L'alto numero di decessi sul lavoro non rende merito alla grande tradizione democratica del nostro Paese".

Dai blog