Cerca
Logo
Cerca
+

Napoleone: l'imperatore invade le librerie, fioccano le proposte sugli scaffali/Adnkronos (3)

default_image

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Gli ultimi giorni di vita del generale corso sono anche al centro del contributo offerto da Luigi Mascilli Migliorini, professore di Storia moderna e accademico dei Lincei, con il volume 'L'ultima stanza di Napoleone. Memorie di Sant'Elena', appena arrivato in libreria con Salerno Editrice. Lo studioso ripercorre il profondo lavorio interiore cui si dedicò il condottiero nel corso del suo soggiorno nell'isola, arricchito anche da attività pratiche come quella del giardinaggio.

Un periodo nel quale, allontanando i fantasmi del passato, usò il tempo dell'esilio per guardarsi dentro, lavorare sulla memoria scoprendo il suo spazio interiore. A soffermarsi sulle memorie napoleoniche è anche il 'Memoriale di Sant'Elena'' di Emmanuel de Las Cases, edito in due volumi da Bur. Vi si trovano i ricordi raccolti durante conversazioni tenute da Napoleone con i suoi amici, tra i quali l'autore. Ma non manca poi il volume 'Vita di Napoleone raccontata da lui medesimo'' (Luni) pubblicata nel 1817 a Londra. Un manoscritto, arrivato da Sant'Elena, il cui autore è rimasto anonimo.

In ogni caso, Napoleone non ha assunto soltanto un ruolo nell'ambito del dibattito storico e politico. La sua grande forza e le sue gesta, infatti, hanno ispirato anche intellettuali e letterati in Italia. In altri termini, è diventato fin da subito, anche nel nostro Paese, un tema letterario. A darne conto è Matteo Palumbo, ordinario di Letteratura italiana a Napoli, nel libro 'Ei fu. Vita letteraria di Napoleone da Foscolo a Gadda' edito da Salerno Editrice.

Dai blog