Cerca
Logo
Cerca
+

Giustizia: Partito radicale, domani in piazza con Lega, referendum per legge popolare

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - "Se l'intenzione di promuovere dei referendum popolari può essere da stimolo al Parlamento per adottare delle leggi, dal 2 luglio qualsiasi tentativo di impedire il processo referendario, per quanto legale e legittimo, equivale a mettere la mordacchia al popolo. Con l'attivazione del referendum popolare inizia un processo legislativo che si concluderà con il voto popolare. Approvando le proposte abrogative gli elettori non esprimeranno un sentiment, non daranno uno stimolo al Parlamento ma si sostituiranno ad esso". Lo affermano Maurizio Turco e Irene Testa, segretario e tesoriere del Partito radicale.

"Ringraziamo Matteo Salvini per l'invito ad intervenire alla manifestazione della Lega che si terrà domani a Roma. Sarà una ulteriore occasione -spiegano- per cercare di non far cadere nell'oblio questa iniziativa politica alla quale continuano ad aderire numerose forze politiche, le più diverse tra loro".

Dai blog