Cerca
Logo
Cerca
+

Agevolando, 1.000 utenti supportati in un anno e contributi fino 90mila euro

  • a
  • a
  • a

Roma, 25 giu. (Labitalia) - Avere un 'dipartimento bandi' all'interno dell'azienda che ricerca, filtra e seleziona le opportunità di finanza agevolata in un solo click. E' con questi obiettivi che Agevolando festeggia il primo anno di attività con oltre 1000 utenti registrati sulla piattaforma, a cui il team ha dato supporto per la ricerca e l'attivazione dei bandi a fondo perduto regionali e nazionali, in diversi settori. Dalla ristorazione alla farmaceutica fino alle startup, grazie a un'automazione di monitoraggio delle opportunità che lavora costantemente per rilevare le pubblicazioni da parte di oltre 300 fonti ufficiali, cresce la richiesta di supporto da parte di imprese e professionisti con un ritmo che permetterà di superare le 2000 segnalazioni di bandi ogni 12 mesi.

Sviluppato da un team di esperti nel marzo 2020, grazie all'algoritmo di intelligenza artificiale il sistema effettua una prima catalogazione delle caratteristiche dell'utente registrato e delle diverse opportunità di agevolazione attingendo da un database che raccoglie centinaia di bandi in tutta Italia per selezionare solo quelli in corso di validità e pertinenti all'azienda, offrendo comunque la possibilità di visualizzare anche quelli non più attivi.

"Gestire un'azienda è complesso, ma ricevere agevolazioni e contributi che ti spettano di diritto non dovrebbe esserlo", spiega Francesca Bontempi, direttore della società R-impresa e amministratore delegato di Agevolando.

Diversi i casi di successo di Agevolando. Digitalizzare il sistema di ricerca e favorire maggiori investimenti era l'obiettivo di Farmacie Più srl, il servizio per la ricerca delle farmacie di turno nel proprio comune, con sede a Treviso. La società avendo importanti investimenti da sviluppare si rivolge ad Agevolando, di cui diventa cliente nella prima metà di marzo 2021. Il team di Agevolando, dopo una pre-analisi fatta nell'ottobre 2020, in soli 15 giorni supporta il cliente nella preparazione della documentazione per l'iscrizione al bando camerale regionale: oggi Farmacie Più ha ottenuto un contributo a fondo perduto di 17.500 euro (a fronte di un investimento di 35mila euro) e un credito d'imposta sulla formazione di 40mila euro, di cui riceverà la prima quota a partire già dal 16 maggio 2021.

Anche Cibo crudo srl, cliente di Agevolando da gennaio 2021, si rivolge alla piattaforma per la ricerca di finanziamenti che potessero coprire le spese delle attività di marketing e formazione. Un settore fortemente in crisi, quello della ristorazione che, grazie al supporto del team di esperti di finanza agevolata ha potuto presentare la documentazione necessaria per la partecipazione al bando Formazione e lavoro 2021 con cui ha richiesto 7,5 mila euro a fondo perduto, a fronte di una assunzione in apprendistato da 10,4 mila euro in soli tre giorni dalla presentazione della richiesta, permettendo alla società di recuperare il costo dell'assunzione del dipendente.

Sono stati oltre 93 mila euro, invece, i contributi a fondo perduto richiesti da Socialcities srl, società di Bologna, da reinvestire in formazione finanziata per attività di marketing a seguito della partecipazione al bando nazionale Made competent center. A fronte di un investimento di 186,7 mila euro e con il credito di imposta in formazione 4.0., l'azienda ha recuperato 49 mila euro di costi sostenuti nel 2020, favorendo così lo sviluppo di nuove attività formative per i propri dipendenti.

"Ogni mattina alle ore 7, un sistema di email alert invia la segnalazione dei bandi caricati nelle 24 ore precedenti alla posta elettronica dell'utente, permettendogli di non interrompere il proprio lavoro: con un semplice click sul contenuto della mail si accede in tempo reale alla pagina di dettaglio del bando e alla relativa documentazione che può essere raccolta e compilata in autonomia e in pochi minuti", commenta Luca Ronchi, product e marketing manager di Agevolando.

Per accedere al portale è necessaria una prima registrazione inserendo i dati anagrafici e il settore di appartenenza della propria impresa. La piattaforma, fruibile online e senza necessità di installazione o integrazione alla gestione contabile, rilascia un questionario per raccogliere una prima sequenza di informazioni che saranno poi filtrate e catalogate dall'algoritmo.

Il tutto per segnalare all'utente solo i bandi pertinenti alla propria attività, su base giornaliera e già con la relativa documentazione, permettendo di risparmiare tempo con una modalità automatica che abbatte le lunghe ore di ricerca manuale generalmente impiegate dalle aziende in questo settore.

Dai blog