Cerca
Logo
Cerca
+

Riforme: Pd, 'scaduto termine referendum per voto 18enni al Senato, a breve in gazzetta'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 14 ott. (Adnkronos) - “Nella giornata di ieri è scaduto il termine di tre mesi dalla pubblicazione notiziale in Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 13 luglio, per chiedere un referendum sulla revisione costituzionale che dà ai diciotto-venticinquenni, circa quattro milioni di elettori, il diritto di voto al Senato della Repubblica". Lo dichiarano il deputato Stefano Ceccanti (che è stato relatore alla Camera), il deputato Andrea Giorgis (responsabile per le questioni istituzionali della segreteria Pd) e il senatore Dario Parrini, presidente della Commissione Affari costituzionali e relatore al Senato.

"ll testo in seconda deliberazione era stato approvato il 9 giugno 2021 alla Camera e l'8 luglio al Senato. Non essendovi stata nessuna richiesta, entro pochi giorni vi sarà quindi la pubblicazione definitiva in Gazzetta. Un'importante estensione dei diritti politici e una saggia scelta che allontana il rischio di maggioranze diverse tra Camera e Senato, che è nata per convergenza parlamentare, anche per il forte impegno del Pd".

"Si tratta del sesto caso di leggi di revisione costituzionale approvate ai sensi dell'art. 138 Cost. a maggioranza assoluta e per le quali non è stata presentata richiesta di referendum. I cinque precedenti sono i seguenti: la legge costituzionale 1/1989 sui reati ministeriali, la 1/92 su amnistia e indulto, le 1/2000 e 1/2001 sul voto estero, la 1/2003 sulle pari opportunità negli uffici pubblici e nelle cariche elettive.”

Dai blog