Cerca
Logo
Cerca
+

Ritorna su Netflix il supercult anni '80 “The Goonies”

default_image

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) -

Roma, 26/11/2021 - Ci sono pellicole capaci di diventare cult nel giro di breve tempo, per la loro generazione e non solo: “The goonies”; uscito nelle sale cinematografiche americane nel lontano 7 giugno 1985 è proprio uno di questi film, diventato riferimento per tutta la generazione degli anni Ottanta e oltre.

Le ragioni di un grande successo

Cercare di spiegare le ragioni del grande successo de I Goonies è complicato: da una parte, può aver influenzato significativamente la presenza di Steven Spielberg, nella duplice veste di ideatore del soggetto di produttore. Questo, tuttavia, non basta a spiegare come mai la pellicola – girata dal regista Richard Donner, con sceneggiatura di Chris Columbus – riscuota ancora un successo tale – a distanza di 36 anni – da essere stata riproposta anche dal colosso dello streaming, Netflix.

Un successo simile si può spiegare anche valutando l'attualità dei temi trattati, che spaziano dalla classica lotta tra bene e male fino ai valori su cui si fonda il rapporto che lega i protagonisti: quattro ragazzini che decidono di identificarsi – appunto – come Goonies, “sfigati”, nel segno della comune appartenenza al quartiere dei Goon Docks, nell'Oregon.

Nell'avventura che vivono Mike, Chunk, Brandon e Mouth, si intrecciano sapientemente coraggio, amicizia e amore: la vicenda è destinata a cambiare per sempre i giovani, costretti a sperimentarsi e scoprire il proprio valore in una lotta – dal sapore piratesco – contro criminali evasi e speculatori. La trama è tanto semplice quanto coinvolgente: i Goonies trovano la mappa di un tesoro dei pirati, che intendono recuperare, a costo di confrontarsi con il pericolo, mentre il loro quartiere è a rischio per via della speculazione edilizia che potrebbe costringere gli abitanti a lasciare le loro case.

L'atmosfera avventurosa e unica creata dal regista, infine, non poteva che catturare il pubblico di ogni generazione, andando ben al di là dei soli anni Ottanta: Spielberg, Donner e Columbus sembrano proprio aver lasciato al mondo un film immortale, capace di divertire, coinvolgere e ispirare ancora oggi il pubblico di tutte le età. Non soltanto Netflix ha saputo cogliere il potenziale della pellicola e farla rientrare nella propria offerta streaming, ma vari adattamenti sono stati proposti al pubblico su altri portali, come le Search Engine Optimization e altre iniziative, tutte volte a tenere gli utenti sempre più vicini al mondo degli “sfigati di Astoria”.

L'attesa di un sequel

Un film di intrattenimento di questo tipo, con scene indimenticabili, temi coinvolgenti e battute iconiche, non poteva che diventare dunque una pellicola cult senza tempo. Tutti questi elementi hanno ovviamente contribuito alla nascita del forte desiderio di un sequel, anche a discapito della totale assenza di notizie e rumour a riguardo. In una dichiarazione rilasciata proprio su questo tema, lo stesso sceneggiatore, Chris Columbus, ha comunque definito altamente improbabile l'idea di un sequel, con buona pace dei fan più appassionati, anche se in tempi recenti è giunta una nuova voce a far scaldare gli ammiratori più accesi: lo sceneggiatore Adam Goldberg ha dichiarato su Twitter di aver lavorato alla trama di un probabile The Goonies 2, ma qualsiasi tentativo di mettersi in contatto con Donner e realizzare concretamente qualcosa è stato bloccato prematuramente dai lockdown e dalla pandemia.

I fan restano ancora in attesa anche se, ad ogni modo, non sono rimasti del tutto a bocca asciutta: parte della loro nostalgia è stata infatti appagata grazie a una recente reunion dei Goonies, avvenuta dopo ben 32 anni dall'uscita nelle sale del film. Si tratta di un segno chiaro ed evidente della consapevolezza degli attori di quanto la loro esperienza cinematografica abbia profondamente colpito tutta la generazione degli anni '80: riunirsi dopo aver intrapreso carriere completamente diverse (con Josh Brolin arrivato anche a una nomination agli Oscar) è un segno inequivocabile di rispetto per i fan, oltre che di legame profondo tra gli attori e la stessa grande pellicola che hanno contribuito a realizzare.

Per informazioni:

slotmachinesitalia.it

e-mail: in questo articolo sul blog della mia agenzia SEO LorenzCrood.com

Dai blog