Cerca
Logo
Cerca
+

Quirinale: Conte, 'no a deliri onnipotenza centrodestra, Presidente di parte inaccettabile'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 24 gen. (Adnkronos) - "Stiamo dimostrando che siamo una comunità che discute, lo apprezzo. Ho visto interventi costruiti con autenticità di pensiero. Dobbiamo arrivare in questo clima e spirito alla soluzione migliore del Paese. Siamo consapevoli che stiamo portando avanti una linea di azione, consapevoli dei nostri numeri, ma che tuttavia non bastano e occorre confronto e dialogo. La nostra ostinazione ha dato un frutto: non c'è più il nome di Berlusconi". Così il leader del M5S Giuseppe Conte, chiudendo l'assemblea de grandi elettori pentastellati.

"Ho detto che se siamo quelli dei no veti, allora siamo anche quelli che riconoscono la piena legittimità a fare proposte, non ci devono essere preclusioni a quelle che arrivano dal centrodestra. Non possiamo fare passi indietro, purché i profili siano alti e autorevoli. Con la stessa chiarezza inviterò il centrodestra a non cedere a deliri di onnipotenza. Pensare a un Presidente centrodestra non sarebbe accettabile. Non c'è un diritto di prelazione del centrodestra, non è questo un discorso che ci fa andare avanti".

Dai blog