Cerca
Logo
Cerca
+

Omofobia: Malpezzi, 'possiamo occuparci di diritti civili e problemi economici'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 14 mag. (Adnkronos) - “Quando ci dicono che siamo tutti uguali ci sono i fatti a dire l'esatto contrario. Se il Pd è stato sempre avanti sul tema dei diritti e ne ha fatto il cuore dell'agenda politica, altre forze hanno dimostrato di essere molto indietro. Noi di fronte a quell'Aula del Senato che ha reagito in modo becero alla bocciatura del provvedimento, ci siamo schierati con le migliaia di persone scese nelle piazze che chiedono questa legge. Vogliamo dargli voce, colmare un vuoto normativo e dare al Paese una legge contro tutti i crimini d'odio. Ricordo a tutti che il Parlamento può discutere vari provvedimenti insieme. Stiamo dando risposte alla crisi economica e sociale, dando sostengo a famiglie e imprese ma possiamo occuparci anche dei diritti civili". Lo ha affermato la capogruppo del Pd al Senato, Simona Malpezzi, in videocollegamento con l'Agorà democratica sul tema ddl Zan svoltasi a Milano.

"Non c'è antitesi o contrapposizione. Si può fare e si deve fare. I diritti -ha rivendicato l'esponente Dem- fanno parte del dna del Pd e si tengono tutti insieme. Abbiamo ripresentato il testo approvato alla Camera perché siamo rimasti fermi a quella fotografia e abbiamo la buona volontà di discutere in modo costruttivo emendamenti che consentano di avere la legge ma che tengano conto della necessità di proteggere tutti. Non si può scegliere chi proteggere, escludendo qualcuno. Per noi sarebbe inaccettabile”.

Dai blog