Cerca

Difesa Personale

SPRAY AL PEPERONCINO: VALIDO STRUMENTO DI AUTODIFESA?

6 Giugno 2017

1
SPRAY AL PEPERONCINO: VALIDO STRUMENTO DI AUTODIFESA?

"Tanto io ho lo spray al peperoncino".

Molte ragazze rispondono così alla mia domanda sulla propria percezione di sicurezza, nelle scuole superiori.

In realtà utilizzano questa arma di difesa come "la coperta di Linus". È più un volersi sentire tranquille piuttosto che esserlo realmente. Possedere uno spray ed essere convinti di sapersi proteggere, è come avere una macchina e per questo credere di saper guidare. In più vi è l'aggravante di riporre la fiducia delle proprie capacità difensive solamente sull' utilizzo di uno strumento.

Immaginatevi di essere in alto mare con un salvagente senza saper nuotare. Non credo vi sentireste tranquilli.

Allo stesso modo una persona vulnerabile, in possesso dello spray non diventa una persona in grado di difendersi. Innanzitutto bisogna sapere a che distanza è efficace lo strumento, secondariamente avere una buona percezione del rischio e un buon tempo di reazione agli stimoli visivi e/o acustici.

Per imparare a sparare bisogna fare lezioni teoriche e pratiche al poligono e allo stesso modo per imparare ad usare lo spray, bisogna fare pratica con un esperto, altrimenti è meglio non portarlo nemmeno.

Quando faccio le simulazioni nelle scuole dimostro in pratica quanto impiego da una distanza di 5 metri ad avventarmi sulla vittima e a tirarle via dalle mani lo strumento. Rimangono basite, ma almeno acquisiscono quella consapevolezza necessaria a non sottovalutare le situazioni e a lavorare molto sulla prevenzione del rischio. Per prevenire una situazione di pericolo, l'abilità più importante è l'attenzione vigile. L'attenzione è data dai vostri sensi: vista e udito. Per questo motivo quando girate per strada evitate di ascoltare la musica a tutto volume e soprattutto non riponete la vostra totale attenzione sull'i-phone.

L'aggressore " a freddo ", ovvero colui che cerca la vittima facile da derubare è alla ricerca di una persona distratta. Questo perché riuscirà ad avvicinarsi a lei senza essere intercettato come un possibile rischio per tempo.

Prima vi accorgete che una persona sconosciuta si sta avvicinando con fare furtivo verso di voi maggiore è il tempo che avete a vostra disposizione per chiedere aiuto a qualche passante e mantenere la distanza di sicurezza (distanza dalla quale non potete essere né colpiti, né afferrati)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • EL MERENDERO2

    27 Febbraio 2018 - 14:02

    se bruciasse un po di più sarebbe meglio efficace ma come al solito il legislatore comunista si preoccupa che l'aggressore non si faccia la bua . (ha ragione avremmo i centri sociali pieni di non vedenti )

    Report

    Rispondi

media