Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Socci a Mattarella e Marzio Breda: "Quale articolo della Costituzione vieta di fare opposizione?"

  • a
  • a
  • a

Lo scontro nei giorni del coronavirus è anche politico, si pensi alle richieste della Lombardia, pronta a scavalcare il governo di Giuseppe Conte per dare una ulteriore stretta nell'emergenza coronavirus. Dubbi insomma sulla "linea di comando", come la definisce Marzio Breda, il quirinalista del Corriere della Sera vicinissimo a Sergio Mattarella. Nel suo pezzo, Breda ricorda che queste ambiguità sono state spazzate via da tempo dal capo dello Stato, il quale ha ricordato che "la Costituzione affida al governo il compito e gli strumenti per decidere". E ancora, aggiungeva Breda: "In casi come questo, la naturale lotta tra maggioranza e opposizione va rinviata al futuro, in nome di una collaborazione che renda tutti corresponsabili alla pari". Insomma, per Breda il ritornello non cambia: "vietato" fare opposizione.

Parole, quelle di Breda, che vengono riprese e rilanciate su Twitter da Antonio Socci. "Chiedo al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (o al suo portavoce ufficioso Breda, del Corriere) quale sarebbe precisamente l'articolo della Costituzione per cui in casi come questo il governo decide e l'opposizione non fa opposizione ed è corresponsabile delle scelte del governo", conclude Antonio Socci. Richiesta, va da sé, retorica: l'articolo semplicemente non esiste, così come non pul reggere simile principio. Eppure, in questi giorni, sembrano valere consuetudini e leggi differenti alle quali la storia dell'Italia repubblicana ci ha abituato.

Dai blog