Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avigan, Vittorio Feltri: "Qui si crepa, perché scartarlo senza nemmeno provarlo?"

Vittorio Feltri
  • a
  • a
  • a

Di seguito, la risposta di Vittorio Feltri a Melania Rizzoli, che su Libero in edicola martedì 24 marzo metteva in guardia circa l'uso dell'Avigan contro il coronavirus: "Non è dimostrato che faccia bene".

Scusa, Melania Rizzoli, tu sei medico e conosci la materia, per cui ti ospitiamo volentieri e facciamo tesoro delle tue sagge parole. Io invece non sono neanche infermiere e neppure portantino, tuttavia consentimi una obiezione al tuo dotto discorso. In Giappone, che non è il Burundi, è stato usato un farmaco che consente alla popolazione di tirare un sospiro di sollievo, nel senso che almeno in parte funziona contro il Coronavirus. 

Forse è una bufala. Tuttavia prima di scartarlo come tale, visto che qui si crepa come mosche, io lo sperimenterei, sicuro che peggio di ora le cose non potrebbero andare. Che ci vuole a darlo a un centinaio di nostri infettati e attendere i risultati? Il problema temo che sia il solito: in Italia i medicinali sono amministrati da una dittatura che punta al profitto e non alla guarigione dei pazienti. Spero di sbagliare. Io comunque sono pronto ad assumere questo intruglio onde verificare che sia efficace o no.

Intanto apprendiamo che la specialità giapponese da oggi sarà utilizzata quale terapia anche in Lombardia. Ottima idea. Grazie al governatore Attilio Fontana.

Dai blog