Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Senaldi a In Onda sul Recovery Fund: "Come aver preso Lukaku al posto di Cristiano Ronaldo, c'è poco da festeggiare"

  • a
  • a
  • a

No, c'è poco da festeggiare. Pietro Senaldi dice la sua sul Recovery Fund, sull'accordo raggiunto da Giuseppe Conte a Bruxelles, sui 127 miliardi presi a prestito e che dovremo restituire in base al meccanismo. "Noi stiamo festeggiando - esordisce il direttore di Libero a In Onda su La7 -, ma non abbiamo vinto lo scudetto". Dunque, Senaldi spiega quanto accaduto nelle sacre stanze europee con un paragone calcistico: "È come se avessimo preso Lukaku e non Cristiano Ronaldo".  Nel salotto La7 di David Parenzo e Luca Telese, il direttore parla anche di sovranismo: "Il tema è sul piatto, per dare il via libera alla proposta Ungheria, Polonia e Olanda hanno difeso le loro posizioni come i sovranisti fanno". Tanto è vero - prosegue - "che l'Ungheria ha detto 'non dovete romperci le scatole su come amministriamo la giustizia nel nostro paese", conclude Senaldi.

 

Dai blog