Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

DiMartedì, Pietro Senaldi: "In Svizzera terapie intensive al collasso ma piste di sci aperte. Pazzi loro o pazzi noi?"

  • a
  • a
  • a

"Pazzi loro o pazzi noi?". Pietro Senaldi lo chiede provocatoriamente a DiMartedì. Nello studio di Giovanni Floris si parla di coronavirus, Natale "in libertà vigilata", piste da sci chiuse per evitare la terza ondata a gennaio. Il direttore di Libero alza il dito e pone una domanda: "Vorrei capire se il governo ha una strategia diversa dallo 'state in casa in attesa del vaccino".

 

 

 

Dubbio legittimo, vista la replica dello schema lockdown che ha sì appiattito la curva del contagio la scorsa primavera, al prezzo però di un Paese economicamente in ginocchio. Quindi un esempio pratico: "In Svizzera, che ci dicono abbia meno terapie intensive di noi, oltre ad aver aperto le piste da sci, sono aperte tutte le scuole. Sono pazzi loro o siamo pazzi noi?". A Giuseppe Conte la risposta. 

Dai blog