Cerca

Calabria

'Ndrangheta: duplice omicidio Loielo svelato dal pentito Antonio Forastefano

4 Ottobre 2012

0

Catanzaro, 4 ott. (Adnkronos) - Sono state le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Antonio Forastefano, 41enne originario di Cassano Jonio (Cosenza) a permettere agli inquirenti di ricostruire il duplice omicidio di Vincenzo e Giuseppe Loielo, i fratelli uccisi a Gerocarne il 22 aprile 2002. L'episodio era gia' stato contestato nel maggio dello scorso anno a Bruno Emanuele, 40 anni, al quale i poliziotti della squadra mobile hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Secondo la ricostruzione, Vincenzo Bartone e Franco Ida' si sarebbero occupati delle attivita' di supporto, provvedendo ad accompagnare Antonio Forastefano e Bruno Emanuele a casa delle vittime per studiarne i movimenti. Poi Bartone, Ida' e Gaetano Emanuele (tutti colpiti dall'ordinanza) avrebbero raggiunto gli esecutori dopo la commissione del delitto portando abiti asciutti e riaccompagnando Forastefano nella propria zona di origine.

Le attivita' hanno inoltre consentito di individuare il gruppo criminale composto dai dieci soggetti arrestati questa mattina attivo nel narcotraffico e capeggiato proprio da Emanuele. Tra gli altri arrestati figurano Angelo Maiolo (28 anni), Damiano Zaffino (43), Piero Sabatino (30), Domenico Monardo (39), Pasquale De Masi (31) e Giuseppe De Masi (30).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media