Cerca

Cronaca

'Ndrangheta: sindaco Rende, commissione accesso giovera' a tutti per accertamento verita'

22 Novembre 2012

0

Cosenza, 22 nov. (Adnkronos) - "E' chiaro che nella situazione che si e' rappresentata in questi giorni la possibilita' che arrivasse la commissione d'accesso era forte". Lo ha dichiarato questo pomeriggio il sindaco di Rende Ottavio Cavalcanti, commentando con i giornalisti l'invio della commissione d'accesso del prefetto di Cosenza dopo l'inchiesta che ha coinvolto l'ex sindaco Umberto Bernaudo e l'ex assessore Pietro Ruffolo.

"Noi -ha proseguito- rispettiamo l'attivita' della prefettura, questa mattina ho ricevuto i commissari, li ho salutati, ho detto che questo deve essere un momento di chiarezza che puo' servire a tutti per eliminare qualsiasi tipo di sospetto e trasformarlo in certezza e verita'. Lo vogliono tutti e prima il sindaco di una citta' che continua a ritenere che ha una grande storia e tradizione".

"Lo dice un sindaco -ha detto ancora- che in un anno e mezzo non ha mai avuto la percezione che questo comune o societa' collegate fossero infiltrate dalla mafia. Poi, certo, il quadro e il livello di verifica e' diverso a seconda della mia postazione. Io posso dirlo dalla mia, comunque oggi -ha concluso- e' il momento in cui si avvia l'attivita' di verifica che non puo' che giovare a me, ai cittadini, a tutti perche' non potra' che portare all'accertamento della reale situazione".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media