Cerca
Logo
Cerca
+

Procida: ucciso dal motore del suo gozzo davanti al porto

default_image

  • a
  • a
  • a

Napoli, 17 dic. - (Adnkronos) - Una morte assurda quella di Francesco Visagio di 43 anni, ucciso dal motore del suo gozzo mentre stava uscendo dal porto di Procida, una delle tre isole del golfo di Napoli. Procidano di nascita, impiegato preso l'aeroporto di Napoli, stava andando al largo dell'isola con un amico e collega per una battuta di pesca sportiva. A un certo punto l'uomo e' sceso nel vano 'sentina' per controllare che tutto funzionasse a dovere quando i suoi indumenti sono stati avviluppati probabilmente dall'albero motore che lo ha ucciso. L'amico che si trovava in sua compagnia, richiamato dalle urla, ha avvertito la Capitaneria di porto di Procida, subito intervenuta con una propria motovedetta. Purtroppo pero' per Visagio non c'era piu' niente da fare. Il corpo dell'uomo e' stato portato a terra e successivamente in un'ambulanza imbarcatasi con un traghetto e' stato portato all'istituto di medicina legale del primo policlinico di Napoli dove probabilmente verra' eseguita l'autopsia per chiarire le cause della morte. Visagio lascia una moglie e due bambini.

Dai blog