Cerca

EmiliaRomagna

Bologna: affitti in nero a studenti, 835 controlli Gdf e oltre 15 mln evasi

27 Febbraio 2014

0

Bologna, 27 feb. - (Adnkronos) - Ammonta a 15 milioni di euro l'evasione fiscale contestata dal 2007 ad oggi dalla Guardia di Finanza di Bologna che ha messo sotto la lente d'ingrandimento gli appartamenti affittati in nero, soprattutto agli studenti universitari fuori sede. Sono in tutto 835 i controlli eseguiti finora dalle Fiamme Gialle che oggi, insieme all'Università, Er.Go. e Agenzia delle Entrate, hanno presentato la seconda edizione per progetto 'Affitti in nero...convenienza 0.2'.

Il nuovo progetto, che rientra nel contesto del Patto per la legalità fiscale e sociale stipulato con il Comune e l'Agenzia delle Entrate, riguarda un mercato sommerso alimentato dalla presenza di oltre 30 mila studenti che cercano una casa a Bologna durante gli studi. Il piano d'intervento prevede quindi "una più selettiva attività di controllo e, soprattutto, ad una più capillare attività di informazione sulla normativa che regola le locazioni immobiliari".

A questo scopo è stata anche realizzata una guida che illustra le agevolazioni previste dalla normativa fiscale a favore degli inquilini e dei proprietari e riassume le opportunità abitative offerte agli studenti da parte di Er.Go e del Comune di Bologna. La brochure, che comprende anche un breve vademecum per la segnalazione alla Guardia di Finanza delle situazioni di irregolarità, sarà pubblicata sui siti internet dell'Università, di Er.Go e di Palazzo D'Accursio. Attivata, infine, una casella di posta elettronica dedicata ([email protected]), attraverso la quale sarà possibile dialogare direttamente con la Guardia di Finanza. Per diffondere le finalità del progetto, il Corpo sarà anche presente con un proprio stand alla manifestazione 'Univercity - Expo città per gli studenti' in programma il 4 e 5 marzo presso la Fiera di Bologna.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media