Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Hack: direttore osservatorio Trieste, sua morte una doccia gelata, ci manchera'

default_image

  • a
  • a
  • a

Trieste, 29 giu. - (Adnkronos) - "La notizia della scomparsa di Margherita Hack e' stata una doccia gelata. Sapevamo che stava male, ma fino all'ultimo speravamo che si riprendesse. Ci manchera'". Cosi' all'Adnkronos il direttore dell'Osservatorio Astronomico di Trieste Stefano Borgani commenta la scomparsa di Margherita Hack. "Stavo facendo i bagagli per partire per un congresso quando mi e' arrivata la telefonata dell'ex direttore Fabio Mardirossian che mi ha dato la notizia - racconta Borgani - Non ci volevo credere. Ho acceso immediatamente la tv e anche li' dicevano che era morta". "Ci lascia un'eredita' e una responsabilita' da portare avanti - aggiunge - Se l'Osservatorio Astronomico di Trieste ha assunto fama internazionale la maggior parte del contributo e' il suo: ci ha fatto uscire dal guscio". "Cosa ci manchera' di piu'? La sua presenza - aggiunge Borgani - Anche se da diversi anni non era qui fisicamente, lei c'era sempre. La sentivo spesso al telefono per informarla delle iniziative che stavamo preparando. L'ultima volta che ci siamo visti, un paio di mesi fa, avevamo parlato dei piani per il futuro, le avevo detto 'il prossimo anno speriamo di inaugurare la cupola restaurata cosi' ci sarai anche tu all'inaugurazione'...Non mancava di darmi consigli incredibilmente utili". "Era un piacere parlare con lei - prosegue il direttore dell'Ossservatorio - Era una donna di grandissima onesta' intellettuale oltre che una collega di incredibile cultura astronomica. Parlando con lei si aveva la sensazione di avere di fronte una persona che ha fatto la storia dell'astronomia in generale ma in particolare del nostro osservatorio".

Dai blog