Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mafia: esposto figlio Provenzano a carabinieri, mio padre in stato degrado

default_image

  • a
  • a
  • a

Palermo, 29 giu. (Adnkronos) - Un esposto per denunciare "lo stato di degrado, di abbandono fisico, l'assenza di igiene" in cui versa il padre, Bernardo Provenzano, e' stato presentato stamane ai carabinieri di Parma dal figlio dell'anziano capomafia, Angelo. Il vecchio padrino di Corleone dal 7 giugno e' ricoverato nel reparto detenuti dell'ospedale di Parma per un'infezione di incerta origine, che nei giorni scorsi gli ha procurato anche febbre alta. Al termine dell'ultima visita al padre Provenzano jr si e' visto consegnare un pacco con la biancheria sporca, le cui condizioni igieniche sono "incompatibili con il minimo senso di decenza". "La biancheria -si legge nell'esposto- era intrisa di urine e macchiata fin sulla parte che copre le spalle, risultando palesemente bagnata, oltre che piena di macchie gia' presumibilmente asciugatesi, nonche' emanante un insopportabile fetore". Negli ultimi tempi su disposizione del carcere, spiega Rosalba Di Gregorio, legale di Provenzano, non sono piu' stati fatti entrare in carcere ne' accappatoi ne' asciugamani perche' e' impossibile fare la doccia al padrino di Corleone. Provenzano infatti da tempo non cammina e si nutre attraverso un sondino. Nel corso dell'ultimo colloquio, avvenuto nel reparto detenuti dell'ospedale di Parma, dove e' ricoverato, non ha riconosciuto il figlio, tenuto lontano dal boss da una fila di banchi sistemati a mo' di barriera. L'incontro e' stato videoregistrato ed e' avvenuto alla presenza delle guardie. (segue)

Dai blog