Cerca

sicilia

Palermo: vittima, 'Sul lastrico per vizio gioco, mi sono fatto rompere le ossa per soldi' (2)

15 Aprile 2019

0

(AdnKronos) - "In particolare, mi hanno fatto distendere la gamba destra tra due mattoni e quello stesso uomo mi ha colpito sulla tibia rompendomela. Non ho visto stavolta con cosa mi ha colpito perché ero spaventato e un'altra persona mi teneva il volto girato dall’altra parte per non farmi guardare mentre mi colpivano per fratturarmi - ha detto - Dopo le fratture mi hanno caricato su una loro autovettura e condotto in via Piazza Achille Grandi dove mi hanno sdraiato per terra, sulle strisce pedonali. Sul posto vi era una Fiat Uno di colore scuro con un ragazzo alla guida, che non avevo mai visto prima che è stato utilizzato come falso investitore". "Qualcuno ha chiamato il 118 e così sono stato trasportato al pronto soccorso del Buccheri La Ferla dove mi è stata diagnosticata la frattura della tibia destra e dell’avambraccio destro per cui ho subito pure degli interventi chirurgici - ha ancora aggiunto - Dopo circa tre giorni dal mio ricovero è venuto in ospedale a trovarmi il Totò La Piana il quale mi ha consegnato la somma di euro 900 dicendomi che gli altri me li avrebbe dati successivamente".

"Sono stato ricoverato anche alla clinica Maddalena per lo stesso motivo. Durante il mio ricovero La Piana si è fatto più vedere, è venuto solo in un’occasione un ragazzo che non so come si chiami ma l’ho visto spesso insieme a Totò La Piana quando ci incontravamo alla stazione - ha detto - Dopo circa 45 giorni di ricovero sono stato dimesso e mi sono recato al dormitorio. Dopo circa 10 giorni dal mio arrivo al dormitorio sono stato contattato telefonicamente da una persona che si è presentata come l’avvocato D’Agostino, il quale mi ha detto che sarebbe venuto a trovarmi, infatti lo stesso è venuto a trovarmi insieme a un tale Ivan dicendomi che loro avrebbero seguito la mia pratica assicurativa".

"Da quel giorno l’avvocato mi chiamava tutte le volte che io dovevo sostenere una visita specialistica, ricordo che consegnai allo stesso la mia cartella clinica e fu lui a darmi i soldi per pagare il relativo ticket - ha raccontato ancora -Anche in altre occasioni mi sono rivolto a lui per avere delle piccole somme di denaro che mi servivano a vivere. Un giorno su invito dell’avvocato D’Agostino, da solo, mi sono recato allo studio del dottor Messina , mio medico legale, il quale mi fece una visita ma non mi chiese la dinamica dell’incidente né io gli riferii nulla. Ho rivisto il dottor Messina quando un giorno fui convocato dal medico dell’assicurazione in quanto lo stesso si fece trovare sotto quello studio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Silvio Berlusconi festeggia il centrodestra: "Viva questo vecchietto che ce la mette ancora tutta”

Matteo Salvini sulla manifestazione a Roma: "CasaPound? Piazza aperta a tutti, ma..."
Migranti, il premier Conte in Senato: "Accordo di Malta non risolutivo"
Tafida, la grande sfida del Gaslini: ricoverata a Genova la bimba affetta da lesione cerebrale

media