Cerca

veneto

Legittima difesa: avvocato di Onichini, 'faremo ricorso in Cassazione' (2)

13 Giugno 2019

0

(AdnKronos) - "Gli spari contro il ladro non erano diretti ad uccidere, perchè il mio assistito di notte non vedeva dove stava sparando e poi aveva caricato in auto l'uomo ferito per soccorrerlo e lo aveva abbandonato sul ciglio della strada solo dopo essere stato aggredito dallo stesso , e per paura dell'arrivo dei suoi complici - spiega il legale - e ancor più, con la nuova legge sulla legittima difesa, il mio assistito doveva essere assolto: stava subendo violenza, era nel proprio domicilio ed era in una condizione di grande allarme psicologico per il figlio piccolo, avendo paura che fosse stato rapito".

"E le sette ore di camera di consiglio della Corte d'Appello testimoniano quanto sia stata incerta e difficile la decisione presa dai giudici", sottolinea l'avvocato De Toni che poi spiega che "con la sentenza di secondo grado diventa esecutivo il provvedimento di provvisionale con cui Onichini dovrà pagare 25 mila euro di risarcimento, come anticipo, all'albanese che per l'assalto è stato condannato a 3 anni e 8 mesi e che quando la sentenza è diventata esecutiva è rientrato nel suo paese. Ma basterà che firmi una procura speciale per incassare i soldi", conclude con amarezza De Toni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media