Cerca

sicilia

Caso Saguto: pm, 'Scoperto sistema tentacolare ma non è un processo all'antimafia'/Adnkronos (4)

14 Gennaio 2020

0
Caso Saguto: pm, 'Scoperto sistema tentacolare ma non è un processo all'antimafia'/Adnkronos (4)

(Adnkronos) - Sono complessivamente quindici gli imputati nel processo di Caltanissetta. Oltre a Silvana Saguto, sono alla sbarra anche il padre, Vittorio Saguto, il marito Lorenzo Caramma e il figlio Emanuele, oggi entrambi presenti in aula, gli amministratori giudiziari Gaetano Cappellano Seminara, Walter Virga, Aulo Gigante e Nicola Santangelo. E, ancora, il colonnello della Dia Rosolino Nasca, i docenti universitari Roberto Di Maria e Carmelo Provenzano, la moglie e la collaboratrice di Provenzano, Maria Ingrao e Calogera Manta, l'ex prefetto di Palermo Francesca Cannizzo, l'ex giudice della sezione misure di prevenzione Lorenzo Chiaramonte. L’altro giudice del collegio, Fabio Licata, è stato giudicato con l’abbreviato e condannato.

Nel corso della requisitoria, iniziata con molto ritardo a causa di una richiesta della parte civile che rappresenta i costruttori Rappa, il Pm Bonaccorso ha sottolineato con forza che “Venti anni fa la magistratura italiana era ancora considerata unico baluardo in un paese dominato dalla corruzione e flagellato dalle consorterie mafiose”. E aggiunge subito dopo: “Oggi non è più così e dobbiamo dire ‘grazie’ a quei magistrati che sono imputati in questo processo, dobbiamo dire ‘grazie’ a quei magistrati che sono indagati attualmente dalla Procura di Perugia, dobbiamo dire ‘grazie’ ai magistrati che sono stati coinvolti dall'indagine sul Palermo calcio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Emilia Romagna, Stefano Bonaccini s'infuria con la sicurezza: "Basta, fate solo casino. Sto parlando in tv"
Emilia Romagna, papà Borgonzoni al comitato di Stefano Bonaccini: "Non mi dispiace per mia figlia Lucia"
Silvio Berlusconi telefona a Jole Santelli, Dudù "rovina" la festa di Forza Italia: imbarazzo in Calabria

media