Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In arrivo 'Tarocchi Karma Destino' di Policardo. E i nodi si sciolgono

  • a
  • a
  • a

Roma, 27 giu. (Adnkronos) - Futuro. Passato. Presente. Sconosciuto e conosciuto, almeno in apparenza. Tre sfere che toccano emotivamente ognuno di noi tanto da scatenare rifiuto o seduzione verso chi, attraverso strumenti come i tarocchi, ne interpreta il senso, le ricadute possibili magari portando alla luce nodi irrisolti che attendono una soluzione per dare nuova linfa alla vita. Ed e' questo, in un certo senso, quel che fa Gabriele Policardo che, in un libro di prossima uscita 'Tarocchi Karma Destino', mettera' a disposizione di tutti un percorso di liberazione da blocchi inconsapevoli. Un percorso che per tutti i suoi fan di Facebook e' gia' un dato di fatto, avendolo potuto sperimentare dopo un incontro individuale con Gabriele o una sua conferenza. "Non c'e' alcuna forma di potere fra me e loro - sottolinea - ne' di dipendenza. E questo e' chiaro dal linguaggio usato da chi mi scrive. Io faccio solo da ponte tra una persona e un livello piu' ampio della persona stessa, sapendo che ha dentro di se' sia il veleno che l'antidoto al suo problema". "Il titolo del libro sara' lo stesso del gruppo Facebook 'Tarocchi Karma Destino', nato in sordina ma divenuto di grande successo in pochissimo tempo con 1400 fan. E' un titolo - racconta in un'intervista all'Adnkronos - che contiene un piccolo rebus. Si' perche' se e' chiara la connessione fra tarocchi e destino, cosi' come fra destino e karma. Meno scontata e' la connessione fra tarocchi e karma. Ed e' proprio questa la piu' interessante. Io - spiega - uso le carte come una specie di strumento magnetico che ha un doppio livello. Il primo e' il seguente: come i raggi della luce creano i colori riflettendo le frequenze che gli oggetti non assorbono, cosi' i tarocchi rilevano i punti irrisolti del campo magnetico di una persona con una esattezza stupefacente. Il secondo livello e' legato al fatto che i tarocchi sono come i rappresentanti della famiglia e quindi dell'inconscio della famiglia di chi se li fa fare. E cosi' io con una velocita' incredibile vedo subito quali sono le figure conflittuali familiari e a chi rimandano, vale a dire a quali ruoli disfunzionali". Policardo che, oltre ad essere autore di lungo corso e da poco anche regista, ha studiato e praticato varie discipline spirituali (tra cui Radioestesia e pulizia dell'aura; Angelologia e Costellazioni Familiari; Shivaismo del Kashmir; cultura indiana e yoga), fa sapere che il caso piu' frequente e' quello di donne che chiedono di un uomo. Uomo che, come si evince dai tarocchi, risulta spesso nella posizione di figlio nel senso che chiede tutto e non da' niente in cambio (e in alcuni casi chiede anche soldi). E' inoltre possessivo e tende ad avere altre relazioni. La donna e' dentro questa relazione e le sfugge che lui non e' un compagno ma e' un figlio. E lo e' perche' la donna in questione e' abituata a chiedere poco in quanto non ha fatto da figlia a sua madre, ma da madre a sua madre. Ed infatti, non a caso, sono donne che mi dicono 'io mi sento invisibile'. Problema che si ripercuote anche sul lavoro nelle stesse condizioni". Nel libro, anticipa l'autore, "ci sono molte riflessioni gia' pubblicate e condivise grazie alle quali ho potuto gia' verificare a che tipo di livello i tarocchi lavorano e cioe' quanto il solo leggere certe esperienze faccia entrare in risonanza le persone che leggono aiutandole a sbloccare la situazione di sofferenza o disagio nella quale si trovano. Nel momento in cui spiego, per esempio, ad una donna che attrae uomini bambini e quindi le svelo il meccanismo, basta che lei cambi 'posizione' nelle relazioni oltre che linguaggio per produrre esperienze nuove". Piu' in generale questa possibilita' di cambiamento, rimarca Gabriele, "e' importante soprattutto adesso, vale a dire dopo la cosiddetta 'fine del mondo' ed ora che tutti hanno l'occasione di fare un salto di consapevolezza cercando nuovi modelli per interpretare la realta'". "E' evidente guardando la storia - chiarisce - che i cicli sono fatti di 72 anni. In altre parole ogni 72 anni si possono rintracciare gli stessi movimenti, gli stessi eventi su larga scala. Ed ora noi stiamo finendo di elaborare una cosa che psichicamente ed energicamente e' stata mostruosa e cioe' la seconda guerra mondiale. La coscienza in questa fase e' in forte espansione e per averne un'idea basta pensare che al momento in Italia ci sono 6 milioni di vegeteriani tra cui io e questo non e' che la spia del rifiuto del paradigma 'violenza-sopraffazione'". Ma perche' questo metodo ha successo? "Perche' funziona, produce dei risultati, altrimenti io sarei li' a cantarmela a e suonarmela da solo ed invece il gruppo facebook e' divenuto popolato in brevissimo tempo". Policardo trae una visione chiara dai tarocchi anche grazie alla sua esperienza professionale: "In quanto autore di saggi, spettacoli teatrali, programmi radiofonici ed ora di un cortometraggio che parla proprio dei ruoli, mi sono sempre occupato dell'essere umano. Un regista osserva i ruoli delle vite delle persone e li usa per raccontare la sua storia. Utilizzando lo stesso talento, io facilito le vite degli altri". Ma che specificita' hanno in se' i tarocchi? "Creano una connessione fra emisfero destro ed emisfero sinistro del cervello e quindi danno un sovrasenso che si puo' usare in tanti modi. Vedere passato, presente e futuro puo' pero' costituire una forma di condizionamento e di potere ed io, per questo, lo rifiuto a prescindere. Conta piuttosto - scandisce - quello che siamo adesso e che ci ostacola rispetto a quello che vorremmo essere di piu' ampio. Allora non c'e' potere ma c'e' solo condivisione". Infine, quale tarocco esprime di piu' il momento in cui stiamo vivendo? "Il dodicesimo arcano maggiore e cioe' 'l'appeso'. La coscienza collettiva ha capito che occorre uscire dai sacrifici inutili e che non e' necessario proseguire nel karma degli antenati che hanno fatto sacrifici martoriandosi. Insomma ha capito che si puo' vivere anche con gioia e leggerezza". Questa sera alle 19,30, in attesa dell'uscita del libro, Policardo terra' una conferenza dal titolo 'Oltre i ruoli' presso il centro benessere 'Ti Amo' a Roma, in Via Ettore Rolli.

Dai blog