Cerca

economia

Varoufakis star dei social, su Twitter più popolare di Tsipras

Il livello di engagement dei post sul blog del neoministro delle Finanze greco è elevatissimo. I 19 post pubblicati in home page hanno generato ben 1.156 commenti da parte dei lettori. Soltanto dal giorno del suo insediamento al ministero delle finanza i post del suo blog hanno raggiunto più di 5 mila condivisioni su Facebook e più di 2 mila su Twitter, dove è più popolare dello stesso Alexis Tsipras

9 Febbraio 2015

0
Varoufakis star dei social, su Twitter più popolare di Tsipras
Il livello di engagement dei post sul blog del neoministro delle Finanze greco è elevatissimo. I 19 post pubblicati in home page hanno generato ben 1.156 commenti da parte dei lettori. Soltanto dal giorno del suo insediamento al ministero delle finanza i post del suo blog hanno raggiunto più di 5 mila condivisioni su Facebook e più di 2 mila su Twitter, dove è più popolare dello stesso Alexis Tsipras

Milano, 9 feb. (AdnKronos) - Yanis Varoufakis, il neoministro delle Finanze greco che sta cercando di convincere la Troika - e il mondo - che l'austerità non è più la soluzione per la Grecia, si è guadagnato la fiducia di Alexis Tsipras e dei greci anche attraverso il suo blog e i suoi profili social. Il sito personale del neo ministro dell’economia (http://yanisvaroufakis.eu) in pochi anni si è affermato come uno dei blog specializzati più seguiti in Grecia ed in generale Europa.

Soltanto dal giorno del suo insediamento al ministero delle finanze i post del suo blog hanno raggiunto più di 5mila condivisioni su Facebook e più di 2 mila su Twitter. Ma la storia parte da lontano: contattato da Syrzia nel 2010 per aumentare i consensi fermi al 4,6%, il professor Varoufakis si è conquistato consensi proprio intensificando la sua produzione sul blog e sul suo profilo Twitter.

Il traffic rank generato da Yanisvaroufakis.eu equivale al 976esimo posto tra i siti più cliccati in Grecia. Ma il blog, dove gli articoli sono pubblicati in lingua inglese, attrae visitatori un po' da tutto il mondo: il 41% viene dalla Grecia, il 12% dagli States, il 10 dal portogallo, il 4% dall’Inghilterra ed il 3,6 dalla Spagna. Secondo Socialpolitico.it, che ha diffuso i dati, "non è affatto un caso trovare in queste statistiche quei famigerati paesi pigs dove Varoufakis ha un grande popolarità".

Il livello di engagement dei post è elevatissimo: i 19 post pubblicati in home page hanno generato ben 1.156 commenti da parte dei lettori. Sono invece 8.625 gli utenti che ricevono notifiche via mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo sul blog.

Oltre al blog, Varoufakis ha costruito la sua popolarità sul web grazie ad un uso efficace di Twitter. Il neo ministro del tesoro con 196.837 followers è addirittura più popolare di Alexis Tsipras, fermo a 98.500 seguaci. Anche su questa piattaforma il professor Varoufakis ha scelto di comunicare in lingua inglese per ottenere evidentemente un seguito più globale. Il ministro dell'Economia e delle Finanze ha saputo sfruttare bene l’interazione con gli altri utenti: nei suoi ultimi 200 tweet ha rilasciato 190 menzioni attive mentre il suo profilo raggiunge circa 100 citazioni all’ora.

Il 5 febbraio, nella giornata in cui la Bce ha chiuso il rubinetto alle banche greche, su twitter l’hashtag Varoufakis è stato uno degli argomenti più twittati in tutta europa. In Grecia #Varoufakis è stato il secondo topic trend dopo #grexit; in Italia il ministro dell’economia è rimasto nella classifica degli argomenti più discussi per quasi due ore.

Il ministro è, indirettamente, anche su Facebook: esistono più di 36 pagine dedicate a lui, divise soprattutto tra quelle di sostegno alle sue politiche anti-austerity e altre più ironiche ma comunque favorevoli al personaggio. Il totale dei like presi da queste pagine supera i 104mila mi piace. In lingua greca esistono invece più di 11 pagine dedicate a Varoufakis che ottengono un totale di più di 22mila like.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media