Cerca

piemonte

Infrastrutture: Toninelli, ferma intenzione completare Asti-Cuneo (2)

1 Agosto 2018

0

(AdnKronos) - Quasi dieci anni dopo, nel febbraio 2014, rileva ancora Toninelli, "l’allora ministro Lupi ha promesso il termine delle tratte ancora mancanti e dei tunnel programmati, con uno stanziamento di 500 milioni di euro. Nulla tuttavia si è mosso finché nel 2016 il ministero delle Infrastrutture ha annunciato che il progetto del lotto 2.6, che originariamente si sviluppava attraverso un tratto in galleria sotto la collina di Verduno, non sarebbe stato più realizzato per insostenibilità economica e che si sarebbe dovuta individuare una soluzione 'più leggera', di superficie".

L’ipotesi progettuale ritenuta oggi maggiormente sostenibile, sottolinea ancora Toninelli, "prevede infatti lo sviluppo in esterno, così da assicurare continuità ai lavori eseguiti e risolvendo le problematiche di collegamento del territorio che da tempo attende risposte. Dopo il via libera della Ue arrivato negli scorsi mesi il ministero nelle ultime settimane ha richiesto e successivamente sollecitato l’attuale concessionario a prospettare le soluzioni più adeguate".

Le valutazioni attualmente in corso presso i nostri uffici per procedere. aggiunge Toninelli, "sono valutazioni integrative, finalizzate a rilevare le ipotesi operative maggiormente convenienti per assicurare il completamento dell’infrastruttura. Ciò anche per valorizzare le risultanze di tutte le verifiche tecniche, i rilievi e le interlocuzioni pregresse con i rappresentanti del territorio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media