Cerca

lombardia/como

Industria: Wmf 2018, siglato accordo di cooperazione con Nazioni unite

28 Settembre 2018

0

Milano, 28 set. (AdnKronos) - Seconda e ultima giornata del World manufacturing forum di Cernobbio, l’evento internazionale sul manifatturiero che da quest’anno si tiene stabilmente in Italia. Dopo il successo della prima giornata, nel corso della quale è stato presentato il Wmf Report sul manifatturiero, la seconda giornata è stata caratterizzata dagli interventi del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e del direttore generale di Unido-organizzazione delle Nazioni unite per lo sviluppo industriale, Li Yong. Con quest'ultimo la World manufacturing foundation ha siglato un accordo di cooperazione finalizzato alla promozione dello sviluppo industriale sostenibile, in particolare nei paesi emergenti.

Il direttore generale di Unido, Li Yong e il presidente del Wmf, Alberto Ribolla, sul palco del Wmf hanno annunciato il contenuto di questo accordo strategico: promuovere un'agenda mondiale comune sullo sviluppo industriale inclusivo e sostenibile, e sull'innovazione tecnologica; collaborare nella realizzazione delle seguenti attività: il World Manufacturing Forum annuale o pluriennale; il Wmf Report; attività congiunte per promuovere l'Isid (Inclusive and sustainable industrial development) e portare avanti l'agenda per lo sviluppo sostenibile del 2030.

Li Yong è stato molto lieto di intervenire al World manufacturing forum "in particolare data la forte collaborazione e partnership che Unido ha con Wmf". Il World manufacturing forum "ha un mandato simile alla missione Unido, promuovere uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile, in quanto convoca anche le parti interessate coinvolte nell'industrializzazione su scala globale". A tal fine "i partenariati con organizzazioni multilaterali come WMF saranno vantaggiosi per gli sforzi di Unido, data la necessità di sfruttare le reti di conoscenza e la leadership di pensiero per raggiungere gli obiettivi di uno sviluppo sostenibile".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media