Cerca

lombardia

Ambiente: Nestlé, 'sorprende Greenpeace, a Ruspino vetro raggiunge il 90%'

16 Aprile 2019

0

Roma, 16 apr. - (AdnKronos) - "Siamo sorpresi per questa iniziativa visto che nello stabilimento di Ruspino il 90% del peso degli imballaggi è costituito da bottiglie in vetro a cui si aggiunge una piccola percentuale di Pet che è una plastica riciclabile al 100% e di alluminio per la produzione di soft drink 1, anche questo riciclabile al 100%". Così Manuela Kron direttore comunicazione del Gruppo Nestlé in Italia, commenta la protesta degli attivisti di Greenepace che questa mattina si sono incatenati davanti all’ingresso della fabbrica di imbottigliamento di Nestlé/San Pellegrino in località Ruspino (Bergamo).

Nestlé, inoltre, comunica che riduzione dell’inquinamento da plastica è una responsabilità che il gruppo sta prendendo seriamente: "supportiamo tutti gli sforzi per aumentare la consapevolezza e trovare soluzioni, abbiamo già comunicato questo nostro impegno a Greenpeace". Lo scorso anno, Nestlé ha annunciato nuove azioni per accelerare il raggiungimento dell’obiettivo del 100% del suo packaging riciclabile o riutilizzabile entro il 2025.

Nestlé Waters ha inoltre dato vita al consorzio NaturALL Bottle Alliance per realizzare e lanciare su scala commerciale una bottiglia al 100% di origine bio. Il gruppo, inoltre, sottolinea di lavorare con tutti gli attori coinvolti per incrementare le azioni di riciclo e sostenibilità.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media