Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spread, Italia peggio della Grecia: siamo sotto attacco finanziario

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Tutto come previsto: tempesta finanziaria peretta contro l'Italia. Le prime avvisaglie si erano registrate già il giorno successivo alle elezioni Europee, con fiammate sullo spread tornato a salire come non capitava da settimane. Oggi, venerdì 31 maggio, le tensioni esplodono. Il tutto dopo che la Commissione Europea ha spedito all'Italia la lettera con richiesta di chiarimenti per lo sforamento del debito; inoltre, l'Istat ha tagliato le stime di crescita e dal governo sono arrivate aperture sulla flat tax anche da parte dei grillini (da loro, ok a realizzare la riforma in deficit). Risultato? Lo spread tra Btp e Bund tedesco è salito fino a 293 punti base, con un rendimento decennale al 2,71%, toccando i massimi da dicembre per poi ripiegare fino a 286 punti base. Impressionante il fatto che per la prima volta da oltre 14 anni il rendimento dei Btp italiani a cinque anni risulta più alto rispetto a quello degli omologhi greci, segno che sarebbero un investimento meno sicuro rispetto a quello su cedole elleniche. Di conseguenza, risulta più alto anche lo spread italiano rispetto a quello greco misurato sul bund tedesco a cinque anni. Leggi anche: Pugno di ferro Ue, all'Italia solo 48 ore

Dai blog