Cerca

L'editoriale

Salario minimo? No, semmai quello massimo

12 Giugno 2019

0
Vittorio Feltri

Adesso Di Maio rompe l’anima a tutti con il salario minimo garantito senza sapere che esistono già i contratti sindacali, i quali stabiliscono le paghe per operai e impiegati. Le aziende che non si attengono alle tabelle nazionali vanno incontro a pesanti sanzioni. Non si capisce cosa vogliano di più e di diverso gli accattoni del Movimento 5 Stelle. Bisogna far rispettare le leggi esistenti e non crearne di nuove che ingessino l’economia, paralizzandola. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media