Cerca

La Procura indaga

Notre Dame, inchiesta per "distruzione involontaria a mezzo incendio". Svolta: la terrificante leggerezza

16 Aprile 2019

0
Notre Dame, inchiesta per "distruzione involontaria a mezzo incendio". Svolta: la terrificante leggerezza

Da "disastro colposo", l'inchiesta sul devastante incendio di Notre-Dame assume una nuova, inquietante piega: è "distruzione involontaria a mezzo di incendio" il nome del fascicolo aperto dalla Procura di Parigi. Già accantonate le ipotesi di attentato o gesto doloso, dunque, si prosegue sulla pista dell'incidente. Fari puntati sugli operai del cantiere che da giorni stava operando al restauro della guglia e del tetto in legno, finiti bruciati nel giro di pochi minuti.



Scintilla fatale dai macchinari utilizzati e accesi anche a cantiere chiuso, com'era dalle 17 di ieri? O leggerezza fatale di qualche tecnico, magari un mozzicone di sigaretta inavvertitamente lasciato sul tetto della cattedrale? Difficile ancora capirlo, certo è che le impalcature del cantiere e il telaio in legno vecchio e secco che sorreggeva il tetto dell'edificio hanno fatto il resto, permettendo alle fiamme di propagarsi a velocità impressionante. Nel giro di un'ora, infatti, guglia e copertura sono collassate devastando gli interni del monumento storico simbolo del Cristianesimo in Francia e più visitato d'Europa. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media