Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meghan Markle e Harry, il "messaggio politico" nel giorno della visita di Trump a Buckingham Palace

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

La presa di posizione "politica" di Meghan Markle e il principe Harry arriva proprio nel giorno della visita ufficiale del presidente americano Donald Trump a Londra, con tanto di ricevimento ufficiale a Buckingham Palace. E non può essere un caso, perché appare come una sfida diretta alle politiche conservatrici del capo della Casa Bianca. I duchi di Sussex si schierano a fianco della comunità LGBT e diventano così la prima coppia della famiglia reale britannica a celebrare il "Mese del Pride". Leggi anche: "Meghan Markle è cattiva". Trump a Londra, giallo e incidente diplomatico "Questo mese accendiamo i riflettori sulla comunità LGBT, le nuove associazioni e quelle più vecchie, i loro amici e le loro famiglie. Tutti coloro che aiutano a riflettere sul passato e sperano in un futuro più inclusivo. Noi siamo con voi e vi supportiamo. Perché è davvero semplice: love is love", hanno scritto Meghan  e Harry su Instagram. Harry in qualche  modo intende così proseguire il grande impegno di sua madre Lady Diana, storica testimonial per la lotta all'Aids e contro la discriminazione degli omosessuali. Visualizza questo post su Instagram Continuing with our tradition to rotate the accounts we follow based on causes and social issues that matter to us: For the month of June we “proudly” shine a light on PRIDE. This month we pay tribute to the accounts supporting the LGBTQ+ community - those young and old, their families and friends, accounts that reflect on the past and are hopeful for a deservedly more inclusive future. We stand with you and support you Because it's very simple: love is love. Images above from the accounts we are now following and artist Ruben Guadalupe Marquez Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data: 31 Mag 2019 alle ore 10:10 PDT

Dai blog