Cerca
Logo
Cerca
+

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli "stanno proteggendo Sara Croce". Avanti un altro e il petroliere, il retroscena

Roberto Alessi
  • a
  • a
  • a

I miliardari, quelli veri, simpatici, decisamente più vecchi e generosi, che riempiono di regali e se lasciati per il giovane e bello non se la prendono anzi augurano ogni felicità, lasciando alla ormai ex abiti, casa e gioielli, e la tranquillizzano con frasi come «Però questo è uno dei pochi vantaggi dell'età: le delusioni diventano ordinaria amministrazione», esistono solo nel film «Come sposare un miliardario». Nella vita invece succedono cose dell'altro mondo ed ecco che il milionario (in euro) Hormoz Vasfi denuncia la nullatenente, ma bellissima, Sara Croce e vuole indietro tutti i soldi che lui ha speso per frequentarla nei sei mesi di fidanzamento e non importa che lei abbia 21 anni, e lui 54 («Oh! Un uomo ricco non è mai troppo vecchio!», insegnava Marilyn Monroe nel film già citato), che lui abbia case a Londra, Roma, Dubai e lei viva con la madre a Garlasco, vicino a Pavia. Diligentemente l'avvocato di Hormoz (che abbiamo conosciuto questa estate quando aveva organizzato una tre giorni di feste al Cala di Volpe in Sardegna per la nuova fidanzata Valentina), una vera star del foro, l'avvocato Giuseppe Iannaccone di Milano, ha fatto un elenco di quanto il magnate avesse dato a Sara. L'agenzia Adnkronos ha stilato l'elenco si presume leggendo la denuncia: «Un gioiello Bulgari da 50mila euro o un orologio e un bracciale Cartier (totale 34mila euro) 47mila euro spesi nelle migliori boutique di Dubai o i 66mila euro spesi a Parigi viaggi esclusivi come il Capodanno trascorso insieme a Las Vegas o l'affitto dell'appartamento in via San Marco, in pieno centro a Milano. Viaggi e cene pagati talvolta anche agli amici della showgirl a cui vanno sommati i regali per compiacere la madre della giovane compagna sebbene la coppia trascorra separata il lockdown, Hormoz Vasfi afferma di averle versato, in quei mesi, quasi 14mila euro e di aver acquistato per la famiglia di Sara anche una lavatrice, cialde per il caffè e un dvd per complessivi 900 euro. I sei mesi di fidanzamento vengono festeggiati con un bracciale da oltre 11mila euro, dopo il "nido d'amore" arriva l'acquisto di un'auto Land Rover da 45.600 euro". «Non è cara, è il suo prezzo», avrebbe detto la Mabilia dei Legnanesi. Cosa pensava Hormoz che sarebbe stato lo stesso se le avesse regalato un anellino di metallo e un week end a Viserbella? «Per la difesa», si legge sull'AdnKronos, «Sara Croce ha recitato la parte della fidanzata innamorata, ma non ha mai nutrito un sentimento sincero e per questo deve risarcire il danno patrimoniale quantificato in 1.051.548,72 euro». Alla faccia del bicarbonato di Sodio, direbbe Totò. «Non ho parole» dice l'avvocato di Sara, Angelo Pariani, «La mia cliente, che è mortificata come lei sola, una ragazza per bene, pulita, non gli deve un centesimo, e sottolinea che la Land Rover che gli aveva regalato per il compleanno, la mia assistita l'ha restituita appena finita la relazione». E si passa al contrattacco: «Sara Croce ha ora denunciato Hormoz Vasfi per stalking». E pare ci siano le prove di 450 messaggi ricevuti in 22 giorni dalla madre e dallo zio». Hormoz dal canto suo non demorde: «Erano tutti d'accordo». Per spillare quattrini?

 

 

 

Sara pare che piange tutto il giorno, e non la consola il fatto che Mediaset e Paolo Bonolis, che la sta proteggendo con la moglie Sonia Bruganelli, l'abbia confermata per la prossima stagione di «Avanti un altro». Ma come mai tanto astio? In fondo Sara e Hormoz sono stati insieme solo sei mesi, da settembre a febbraio e si sono rivisti dopo il lockdown (che lei ha passato a casa della mamma). Che c'entri qualcosa il fatto che lei a Capri, dove pare andata proprio con Hormoz, abbia conosciuto il portiere del Bari Gianmarco Fiory, bello, giovane, ricco di famiglia, caprese, e ora stia con lui? Flory ha trent' anni ed è stato preso da poco dal Bari. Durante la sua carriera non sono mancati i momenti difficili. Da La Gazzetta dello Sport si viene a sapere che nel 2016 venne denunciato per stalking dalla sua ex fidanzata Valentina. Gli fu ordinato il divieto di avvicinamento, ma il 10 novembre venne arrestato proprio in campo, davanti a tutti, durante un allenamento allo stadio Rossaghe di Lumezzane, per non aver rispettato l'obbligo disposto dal Gip di Pavia. La situazione non migliorò, tanto da finire in carcere, pare a Poggioreale. Evidentemente s' era fissato con la ex che secondo lui aveva avuto un ripensamento non confermato dall'avvocato di lei. In ogni caso, pare che Sara sia molto innamorata di Fiory. Ora lei è a Roma dove sta registrando «Avanti un altro», ma appena può lo raggiunge a Bari, dove lui è il terzo portiere. Spero che Sara dimentichi questa storia, dove ne esce come se fosse una ragazza sensibile al denaro al punto di legarsi a un uomo di 33 anni più vecchio e di dieci centimetri più basso (lei è alta un metro e 82, Hormoz sul metro e settanta). E spero anche che Hormoz recedi sulla sua volontà di andare a processo: per lui un milione di euro non sono nulla. In fondo si sono amati per sei mesi, faccia sua la battuta della Mabilia, che non sa magari nemmeno chi è: «Non è cara, è il suo prezzo».

Dai blog