Cerca

Tranfaglia: resto nell'Idv

se diventa democratico

10 Luglio 2009

5
Tranfaglia: resto nell'Idv
  «Dire che siamo alla vigilia di un nuovo fascismo è dir troppo. C'è piuttosto il rischio di una sorta di populismo di destra. Cosa ben diversa, anche se per certi aspetti ugualmente pericolosa». È il commento dello storico Nicola Tranfaglia, candidato non eletto alle europee con l'Idv, all'appello pubblicato da Antonio di Pietro sull'International Herald Tribune. In un'intervista al Corriere della Sera, Tranfaglia giudica la situazione italiana «molto difficile. Viviamo in un Paese che ha subito attacchi molto forti del governo ai pilastri della Costituzione, ma si deve discutere su quali sono gli strumenti più adatti per rispondere come forza d'opposizione». Tranfaglia mette in forse la sua permanenza nelle file dell'Idv. «Resterò solo se sarà tolto il nome» di Di Pietro dal simbolo «e se il partito sarà più democratico», afferma. «Altrimenti resterò nel centrosinistra come un battitore libero».

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    13 Luglio 2009 - 09:09

    Ma siamo seri, sig TRANFAGLIA.... anche il più sciocco dei cittadini dovrebbe essere in grado di capire che questo pseudo partito, di valori ha solo quelli 'inventati' da un tizio senza arte nè parte in nulla. E sempre da cittadino, onesto e curioso, sarei proprio contento di ascoltare le argomentazioni di coloro che invece lo sostengono questo 'nulla' politico e sociale.

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    11 Luglio 2009 - 17:05

    bravo tranfaglia. si è guardato allo specchio? no? peccato , avrebbe evitato di dire certe castronerie veda di stare bene!!

    Report

    Rispondi

  • ludwigterzo

    11 Luglio 2009 - 15:03

    On.Tranfaglia stia attento che se il suo capo leggesse ciò potrebbe silurarla in men che non si dica.Bisogna avere il suo permesso per parlare e mai dire cose ostili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media