Cerca

Gasparri: Vendola va cacciato

O è complice o è inetto

5 Agosto 2009

6
Gasparri: Vendola va cacciato
 Delle due l'una: o sapeva ed è condannabile, o non s'era accorto di nulla e allora è inetto. Maurizio Gasparri così commenta l'implicazione di Vendola nollo scandalo sanità di Bari. «Se la magistratura barese di fronte allo scempio della sanità pugliese fatto dalla sinistra, esita nell'indagare il presidente della Giunta Vendola, non potrà evitare la sua interdizione. Delle due l'una: o è coinvolto nel disastro, come ci appare evidente essendo la sanità la sostanza del potere regionale, o non si è accorto di nulla, ipotesi risibile, e allora la sua palese inadeguatezza a ruoli pubblici dovrebbe portare ad un suo formale esautoramento. Speriamo che compagni e parenti dei compagni travestiti da magistrati non impediscano questo epilogo». Lo ha detto il presidente dei senatori del PdL, Maurizio Gasparri.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Indietrotutta

    07 Agosto 2009 - 13:01

    la stessa domanda: "è complice o è un inetto" vale anche per Berlusconi per il caso della corruzione di alcuni ufficiali della G.d.F. materialmente commessa da sui dipendenti poi portati in Parlamento o vale solo per Vendola?

    Report

    Rispondi

  • LuciaRosi

    07 Agosto 2009 - 09:09

    ..e se fosse tutti e due?????

    Report

    Rispondi

  • Indietrotutta

    05 Agosto 2009 - 15:03

    con i garantisti a giorni alterni, cacciamo pure a calci nel sedere Vendola a patto che lo stesso trattamento sia riservato a chi ne ha combinte di più grandi. Siete d'accordo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media