Cerca

Il Guardian paragona i Kennedy a Berlusconi

"Ma le mogli hanno fatto la differenza"

27 Agosto 2009

11
Il Guardian paragona i Kennedy a Berlusconi
Tra la famiglia Berlusconi e il clan dei Kennedy corre una non più di tanto sottile differenza: Veronica Lario. Lo ha fatto intendere dalle colonne del quotidiano inglese The Guardian Alexander Chancellor nel commentare la notizia della morte del senatore Ted, avvenuta ieri. Perché se non fosse stato per la moglie arrabbiata, il Cavaliere non sarebbe finito per essere “oggetto di derisione universale”, mentre i fratelli Kennedy hanno sempre potuto contare su consorti che hanno fatto di tutto per nascondere vizi e scandali. Una comportamento costante nella politica americana.
In Italia, al contrario, “è stata la moglie di Berlusconi, Veronica Lario, che comprensibilmente ha dato il via al fiume di accuse che lui sia ossessionato dalle giovani”, sottolinea nel suo commento Chancellor. “Le consorti di Jack, Robert e Edward Kennedy, invece, si sono ritrovate unite in proteggerli dall’esposizione pubblica delle loro debolezze”.
In prima fila c’era Jackie, moglie di JFK, che non solo ha saputo tollerare le scappatelle del marito, ma “ha fatto del suo meglio per nasconderle dal mondo”. Fedele fino alla morte. Lo stesso valeva per Ethel, dolce metà di Robert dalla quale ebbe 11 figli, e per Joan e Vicki, le due mogli di Ted. Joan, addirittura, nel 1980 promise all’ultimo dei tre fratelli che, se avesse vinto la corsa per le Presidenziali, sarebbe entrata con lui alla Casa Bianca. Anche se da due anni erano ormai separati lontano degli sguardi dell’opinione pubblica.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gabrilella

    31 Agosto 2009 - 09:09

    si tratta di tenersi le corna, ma se hai per marito un uomo politico o gli stai vicinoe lo segui accettando anche cose spiacevoli oppure onestamente lo lasci. Veronica ha sbagliato, non è mai stata vicino al marito, ha accusato il marito di correre dietro le donne quando lei per prima rincorreva le guardie del corpo, Berlusconi ha sbagliato a volersi tenere una moglie simile solo per il bene dei figli, ora che Veronica ha trovato la sua guardia ed ha i soldi del marito può solo divorziare ma con cattiveria, le accuse forse sono per riempire ancora di più il portafoglio.

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    29 Agosto 2009 - 10:10

    chissa quante signore accoppiate con chichessia mentre noi stiamo qui a scrivere si stanno facendo sbattere da chichessia. ma quando l'uomo quando scopa e' da solo o in compagnia. a parte quelli dell'altro gusto. non capisco piu' niente. le mogli sono come i pariti c'e' chi da e c'e' chi prende. poveri ragazzi vi stanno raccontando un sacco di balle si vorrebbe essere quello che non siamo capaci di essere e solo per complicarci la vita. non credete a nessuno cosi' a prima vista.

    Report

    Rispondi

  • casalinga

    28 Agosto 2009 - 11:11

    non direi che sia particolarmente di classe tenersi le corna in silenzio,ma se si ha un marito uomo politico e' di poco gusto rubargli la scena sulla scia di rancori personali poco prima di una campagna elettorale...la Cecilia francese divorzio' limitandosi a dire che il marito e' un donnaiolo....senza cercare di danneggiarlo politicamente.La nostra ex-malmaritata deve essere apparsa a Franceschini come Madonna del Soccorso.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media