Cerca

Aids, Italia condannata

Sentenza della Corte europea

1 Dicembre 2009

1
Aids, Italia condannata
La Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato l'Italia a risarcires sette cittadini italiani, dopo che in seguito a una trasfusione di sangue erano stati infettati, così come i loro familiari, dal virus dell'Hiv o dell'epatite C. Sono stati chiesti 156mila euro per danni morali. La Corte di Strasburgo, nel motivare la sentenza, ha stabilito che le autorità italiane hanno violato il diritto alla vita dei pazienti, ora malati di Aids, e il diritto a non essere discriminati.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lallo1045

    02 Dicembre 2009 - 10:10

    Ma se hanno sbagliato i laboratori medici nel confezionare le sacche di sangue infetto, gli analisti nel verificarlo e altri nel gestirlo sempre in forza alla sanità, perché deve pagare Pantalone?

    Report

    Rispondi

media