Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sesso attraverso buco nel lenzuoloe doccia con le mutande addossoEcco gli "Amish" dell'Emilia

Le regole ferree dei seguaci Familiaris Consortio di Sant'Ilario, dove il tempo sembra essersi fermato

Eliana Giusto
  • a
  • a
  • a

Le coppie - rigorosamente sposate - fanno sesso senza sfiorarsi attraverso un buco nel lenzuolo. Sotto la doccia ci vanno con la biancheria intima e al mare - dove ci si deve scoprire troppo - preferiscono la montagna. A Sant'Ilario d'Enza, dove il tempo sembra essersi fermati, esiste da 50 anni una piccola comunità del Familiaris Consortio, movimento ecclesiale cattolico fondato da don Pietro Margini. Si tratta, come riporta oggi il Fatto, di ventotto famiglie che con il loro stile di vita hanno di fatto spaccato la comunità.  Regole ferree - "Il primo rapporto sessuale - racconta un testimone alla cronista del Fatto - si fa con un lenzuolo tra i corpi e un buco in mezzo". Perché "lo scopo è procreare, non provare piacere". Il problema è la carne. Per questo "sotto la doccia negli spogliatoi sportivi si va con le mutande per non vedere ciò che non si può". Esattamente per la stessa ragione, le famiglie del movimento ultracattolico preferiscono al mare la montagna. E' vietato portare minigonne e vestiti succinti, vietate anche le discoteche. Integrazione difficile - In questa comunità le famiglie si formano all'interno del gruppo. Prima c'è il fidanzamento, poi l'autorizzazione a prendersi per mano in pubblico, la promessa di castità e infine il matrimonio. I figli frequentano scuole parentali con insegnanti volontari. I rapporti con il resto della comunità sono difficili. Perché difficile è l'integrazione quando le regole sono così ferree, spiegano in paese. 

Dai blog