Cerca

A Umbertide

Umbertide, un imprenditore si suicida in azienda: non poteva pagare gli stipendi

4 Agosto 2017

2
Umbertide, un imprenditore si suicida in azienda: non poteva pagare gli stipendi

Un imprenditore di 61 anni si è suicidato nella sua azienda metalmeccanica a Umbertide, in provincia di Perugia. Poco prima l'uomo aveva lasciato un biglietto con il quale spiegava di volersi togliere la vita perché non riusciva a pagare gli stipendi ai suoi 130 operai. L'imprenditore si è tolto la vita nel sottoscala dello stabilimento, dove è stato ritrovato senza vita da un collaboratore. Nella lettera l'uomo ha raccontato che secondo lui non aveva più alternative dopo che la banca gli aveva negato altro credito. Il giorno prima nell'azienda era stato proclamato uno sciopero, organizzato proprio per protesta sul ritardo del pagamento degli stipendi. Questa mattina l'imprenditore avrebbe dovuto firmare un accordo con i sindacati.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • goku4liv

    05 Agosto 2017 - 11:28

    Un polacco camionista, descriveva l'italia cosi: ITALIA KATASTROFA

    Report

    Rispondi

  • babbone

    04 Agosto 2017 - 16:41

    Come mai i comunisti non capiscono niente, appunto sono comunisti. L'azienda chiude e via tutti in cassa integrazione.......

    Report

    Rispondi

Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra

Michele Miglionico e le "madonne lucane": alta moda, un omaggio alle tradizioni della sua terra
Coronavirus, i medici dello Spallanzani: "Continuano a migliorare i due cinesi, italiani in ottime condizioni"
Hanau, le terribili immagini subito dopo la sparatoria: 11 morti in Germania

media