Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrato picchia i poliziotti a Padova, il giudice lo scarcera. Rivolta degli agenti: il suo "curriculum"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Scene di ordinario degrado a Padova. Un immigrato tunisino "In evidente stato di agitazione" sfugge agli agenti e quando viene raggiunto li "colpisce ripetutamente procurando lesioni con prognosi di 7 e 5 giorni". Il tutto accade in pieno giorno. A pubblicare il video è Massimo Bitonci, ex sindaco leghista della città. Tra i poliziotti è rivolta, visto che il 37enne denunciato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale è stato processato per direttissima e il giudice, alle 20 di sera, "ne ha disposto il rilascio" e il giorno dopo, mercoledì, si sarebbe reso protagonista di intemperanze su un tram. Insomma, un volto noto alle forze dell'ordine che però poco possono contro le maglie larghe della giustizia italiana. Come ricorda il Gazzettino, infatti, nel curriculum del nordafricano spiccano denunce per un aggressione, all'inizio di maggio, ai danni del titolare cinese di un bar, mentre nel 2009 era stato addirittura accusato di tentato omicidio quando "accoltellò un connazionale 26enne perché ritenuto un informatore della polizia". Il tunisino è stato poi assolto, ma non pare aver cambiato di una virgola la condotta sregolata. "Da un controllo si è accertato che il soggetto in questione era già stato fermato innumerevoli altre volte dalle forze dell'ordine per gli stessi reati, per violenza in famiglia, reati di spaccio e chi più ne ha più ne metta - si legge nella nota del sindacato della Polizia Sap -. Nel rispetto delle decisioni assunte in piena autonomia dalla magistratura ci chiediamo però di quali altri reati si debba ancora macchiare questo tunisino a Padova, che nonostante una sfilza di precedenti è già tornato in libertà".

Dai blog