Cerca

dubbio degli inquirenti

Omicidio Cerciello Rega, qualcosa non torna: lui e il collega erano senza tesserino e senza pistola

6 Settembre 2019

1
Mario Cerciello Rega

Più si va avanti con le indagini, più il mistero si infittisce. L'omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, avvenuto a Roma il 26 luglio e per cui sono indagati i due studenti americani Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale-Hjorth, sta sollevando sempre più dubbi tra gli inquirenti per quanto riguarda le dinamiche dell'accaduto.

Il collega del carabiniere ucciso, Andrea Varriale, ha ammesso che i due erano entrati in azione in borghese, senza addosso né il tesserino di riconoscimento e né la pistola d'ordinanza. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Varriale avrebbe giustificato tale scelta alla Procura perché entrambi erano in bermuda e maglietta, quindi le pistole sarebbero potute essere notate. Tale dettaglio, però, non è coerente con la tesi secondo cui i due carabinieri si sarebbero qualificati prima di presentarsi ai due studenti americani. Di contro Varriale insiste nel dire che la qualificazione sarebbe avvenuta "mostrando una placca identificativa".

E non è tutto: i due carabinieri non erano in possesso nemmeno delle manette, anzi, Cerciello Rega era in possesso di un marsupio in cui erano presenti delle chiavi, una banconota, delle monete e delle carte da gioco. In più, gli inquirenti sarebbero entrati in possesso di un nuovo video, il quale dovrebbe coprire il famoso "buco di 24 minuti" dell'incontro di Elder e Natale-Hjorth con Sergio Brugiatelli. Nel video, si vedono i due ragazzi passeggiare nervosamente e passare più volte davanti ad un bar, mentre non è ripresa la fase della colluttazione tra gli studenti e i carabinieri conclusasi con la morte di Cerciello Rega. La sensazione che qualcosa nella faccenda non torni si fa sempre più concreta.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    06 Settembre 2019 - 18:03

    I Carabinieri senza pistola e senza tesserino di riconoscimento. Perché si uccide così. Americani o non,sono imputati di omicidio. Guai,a fargliela passare liscia. Si costituirebbe un grave precedente.

    Report

    Rispondi

Matteo Salvini: "Io, presunto criminale, a febbraio scoprirò se andrò a processo oppure no"

Vito Crimi
"Indegno, inaccettabile, oscurantista". La violenza di Giuseppe Conte, colata d'insulti a Salvini / Video
Emilia Romagna, Stefano Bonaccini s'infuria con la sicurezza: "Basta, fate solo casino. Sto parlando in tv"

media